Iscriviti: Feed RSS

La Silenziosa si racconta dal 1951 al 1955

1951
Commissione Straordinaria               C. Calonga, E. Carli, E. Pacenza
Da Giugno: Presidente onorario:        Francesco Rubino
Presidente effettivo:                             Ugo Curti
Consigliere:                                              I. Moroni

A Bologna l’Assemblea delle Società sportive

Nei giorni 29 e 30 settembre si è svolta l’annuale Assemblea delle società sportive silenziose italiane. La relazione finanziaria, coi bilanci precedentemente esaminati dai sindaci, è stata presentata dal tesoriere Carlo Calonga, ed è stata unanimemente approvata. Pure approvata è stata la relazione dell’attività sportiva, letta dal presidente del C.S.S.I., Francesco Rubino, il quale ha presentato il campionato nazionale di calcio 1951-52.

Nella considerazione di economizzare per poter spendere maggiormente per lo sviluppo di altri sport, in particolare atletica leggera, si approva di limitare il programma calcistico internazionale a due sole partite: Italia – Jugoslavia il 7 ottobre a Belgrado e Italia – Austria nella primavera 1952 in località italiana da stabilire.

Si approva l’effettuazione del campionato italiano 1952 di ciclismo. Martino Ardemagni, di Seregno (MI) è nominato Commissario provvisorio per l’atletica leggera, mentre per nuoto,  tennis e tiro a segno viene raccomandato ai dirigenti sportivi di rilevare che ci sono requisiti per questi sport e dunque provvedere di collocare gli atleti sordi interessati a tali discipline presso Società di udenti.

Titoli Italiani «Silenziosi» 1951

CALCIO  decimo  titolo per la Silenziosa
Totale titoli  N° 1

1952
Presidente onorario:                            Francesco Rubino
Presidente effettivo:                             Ugo Curti
Consiglieri:                                              I. Moroni, M. Marcioni

I problemi dello sport esaminati in convegno

Una giornata veramente densa di opere attuate e da attuare è stata quella dell’11 aprile, dedicata ai problemi dello sport silenzioso. Il Centro Educazione Fisica e Sport, CEFS, ha organizzato una seduta onde fare il punto su quanto era stato concretato durante la trascorsa stagione sportiva e su quanto programmato per i prossimi mesi.

Il Consiglio di presidenza CEFS, formato dal Presidente Ieralla, dal Segretario Generale Magarotto, dal Direttore Tecnico Sportivo Chiappero e dai Consiglieri cav: Rubino e Pacenza, di Milano, ha esposto la relazione in merito agli sport silenziosi, cui è seguita una discussione approfondita, sancita dal pieno consenso e dalla riaffermazione che ogni Provincia non debba avere più di un’associazione sportiva, in quanto gli atleti sordomuti non sono migliaia e quindi si andrebbe verso un depauperamento degli atleti stessi, mentre non bisogna disperdere le forze.

I Consiglieri Rubino e Pacenza hanno poi presentato il progetto per il nuovo ordinamento delle attività sportive il prossimo anno.

Ritorna il campionato di calcio “silenziosi”

Il prossimo campionato italiano di calcio fra silenziosi,  dal 25 al 27 aprile a Brescia, sarà disputato con una nuova formula, ad eliminazione diretta. Che sia stato un bene o un male avere scelto così, lo si potrà dire a campionato concluso..Ora preme rilevare che tale formula permetterà di vedere insieme otto squadre  silenziose italiane di calcio per tre giorni consecutivi, precisamente le formazioni di  Milano, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Ravenna, Roma e Torino.

Nei tre giorni di gara si disputeranno sette incontri, con 4 eliminatorie, 2 semifinali e la finale.

Organizzato a Milano un viaggio per Bruxelles

In occasione dei VII Giochi Internazionali Silenziosi in programma nel 1953 a Bruxelles, in Belgio, il sig. Osvaldo Zavattaro, allo scopo di soddisfare le richieste dei molti sordomuti italiani che desiderano assistervi, sta organizzando un viaggio turistico in autopullman col seguente programma:

Andata: Milano –Stresa- Losanna – Ginevra – Digione – Paris (sosta di 3 giorni con giro della città e visita al Castello di Versailles) – Bruxelles (sosta 6 giorni con giro della città e trasporto dall’albergo ai campi sportivi per tutte le manifestazioni) .

Ritorno: Bruxelles . Liegi –  Luxemburgo – Strasburgo (sosta 1 giorno) – Basilea – Lucerna – Milano.

Durata del viaggio di andata e ritorno e sosta nelle città, dal 10 al 22 agosto 1953. Costo del solo viaggio £. 9.500. I prezzi di pernottamento e vitto a Parigi e a Bruxelles verranno comunicati a suo tempo. Posti disponibili n. 45. Le prenotazioni restano aperte sino all’esaurimento dei posti disponibili.

Titoli Italiani «Silenziosi» 1952

CICLISMO   Due prove su strada                                                      Carlo CarzanigaI

SPORT INVERNALI  Slalom Gigante                                            Giovanni  Calissano

Totale titoli N° 2        

1953
Presidente onorario:                            Francesco Rubino
Presidente effettivo:                             Ugo Curti
Consiglieri:                                              I. Moroni, M. Marcioni, F. Vecchi, A. Angeli, C. Gritti,  A. Marcucci, G. Mazzilli.

Assorbite dall’ENS le attività sportive del C.S.S.I

Il 1° novembre 1953 si è svolta a Roma l’Assemblea Generale delle Società Sportive Silenziose. L’Assemblea ha preso visione di quanto è stato esposto dal cav. Francesco Rubino, dal prof. Aurelio Chiappero  e dal sig. Osvaldo Zavattaro ed ha poi provveduto con votazione segreta alla designazione dei componenti della nuova Consulta tecnica. In seguito a tale ordinamento, il Comitato Sportivo Silenzioso Italiano, CSSI, viene a cessare, mentre l’Ente Nazionale Sordomuti, ENS, assume in proprio tutte le attività sportive fino a oggi sviluppate…

… La conseguente votazione a scrutinio segreto per eleggere i tre membri della Consulta Tecnica Nazionale ha avuto il risultato finale di 26 voti favorevoli su 26 aventi diritto al voto. In virtù del disposto del nuovo ordinamento, l’Assemblea ha provveduto, per votazione, alla designazione dei componenti della Consulta Tecnica, che è risultata formata dal cav. Francesco Rubino, di Milano, (voti 26), da Pietro Conte di Trieste (voti 19) e da Gastone Parrini, di Firenze (voti 15).

… A conclusione dei lavori, ha preso la parola il Commissario Governativo,  cav. Vittorio Ieralla, il quale manifestando la piena soddisfazione per aver assistito ad una disciplinata riunione, in cui tutti gli intendimenti erano basati principalmente verso la garanzia assoluta per il migliore avvenire detli sport silenziosi italiani, e dopo aver rivolto un particolare ringraziamento al presidente uscente, cav. Francesco Rubino, ai suoi collaboratori diretti, alle  Società e agli atleti e al Segretario Generale del cessato C.S.S.I., orof. Aurelio Chiappero, ha assicurato che l’ENS, forte di un invidiabile patrimonio sportivo, farà di tutto perché il settore dello sport raggiunga presto dei risultati degni della migliore attesa.
(da «Rinascita», anno 10, n. 11)

SSS 1951 - 1955 a

Tennis da tavolo

Il campionato milanese di Tennis da tavolo, iniziato il 15 settembre, si è concluso l’8 ottobre dopo una serie di accanite e bellissime partite. Questa la classifica alla fine del «girone all’italiana»:

1° Vecchi N., p. 15, 2° Castoldi p. 14, 3° Marcioni M., p. 12, 4° Brugnoli F., p. 8, 5° Airaghi, p. 4, 6° Mauri M., p. 3, /° Casiraghi, p. 0.

Titoli Italiani «Silenziosi» 1953

ATLETICA LEGGERA  mt. 100                     Aurelio   Marcucci  (11.9)
mt.
200                      Aurelio   Marcucci  (25.0)

                                            lungo                          Filippo    Brugnoku  (5.62)

                                            alto                             Filippo    Brugnoli  (1.60)

                                            peso                           Manlio    Marcioni   (10.03)

                                            disco                          Manlio    Marcioni   (26.31)

                                           giavellotto                   Gellio      Jacobitti  (30.05)

                                           4X100                         Brugnoli- Marcucci- Bolin-Andena (48.7)

CICLISMO                       3 prove su strada        Carlo Carzaniga

TENNIS DA TAVOLO  Singolare maschile      Ferdinando Vecchi

                                         Doppio maschile         Giovanni Castoldi- Manlio Marcioni           Totale titoli n° 12

SSS 1951 - 1955


1954
Presidente onorario:                            Francesco Rubino
Presidente effettivo:                             Ugo Curti
Consiglieri:                                               I. Moroni, M. Marcioni, A. Angeli, C. Gritti, A. Marcucci, G. Mazzilli.

Le benemerenze della «S. S. Silenziosa»

Alcune parole sulla vita della Società Sportiva Silenziosa di Milano, ancora poco conosciuta nel campo sportivo delle persone normali. La società, sorta per volere di un esiguo numero di sordomuti nel lontano 1925 e resa famosa fra gli sportivi sordomuti per gli allori conquistati, è da un paio d’anni in povere condizioni per mancanza di fondi e con un grande numero di giovani che intendono praticare lo sport. La Società Sportiva Silenziosa ha ben 10 sezioni: atletica leggera, bocce, calcio, ciclismo, nuoto, pallacanestro, tennis da tavolo, tennis, tiro a segno, sport invernali.

Quest’anno 1954, come non era mai avvenuto nel passato, ha ottenuto moltissimi allori fra i silenziosi: campione d’Italia nel singolare e doppio nel tennis da tavolo, campione d’Italia nell’atletica leggera, con 10 titoli, e campione d’Italia nel ciclismo. Tutto questo è merito dei suoi dirigenti, fra i quali vogliamo ricordare il presidente Curti e i consiglieri Moroni e Marcucci.

Questa Società si onora di un grande atleta, il quarantenne Renato Mirto, il nostro «Piola» del calcio, che iniziò la sua attività sportiva poco dopo la fondazione della “Silenziosa”, ed è ancora sulla breccia e non ha finito di strabiliare ed è stato il capitano dei calciatori azzurri che a Bruxelles, lo scorso anno, sfiorarono la medaglia d’oro olimpica dei silenziosi.

Ogni atleta della Silenziosa viene amorevolmente assistito, ma non riceve nessun compenso. Questo è tutto quello che volevo dire, per far conoscere la vita  di una società sportiva poco nota, ma attiva quant’altre mai.
(Manlio Marcioni, pubblicato su “Sport Popolare” quindicinale dell’UISP)   

Collaborazione fra l’ENS e il CSI

Siamo lieti di dare notizia della convenzione realizzata dal Centro Sportivo Italiano con l’Ente Nazionale Sordomuti, che esplica anch’esso una efficace quanto umana attività sportiva tramite il proprio Centro di Educazione Fisica e Sportiva. La convenzione, firmata dal  presidente del CSI e dal Commissario dell’ENS apre orizzonti nuovi alla organizzazione che si occupa con competenza e razionalità delle attività che caratterizzano ed appassionano in particolare i giovani.

La presidenza  del Centro Sportivo Italiano, nel darne notizia a tutti i suoi affiliati, raccomanda ad essi l’immediata realizzazione collaborativa con i programmi dell’Ente Nazionale Sordomuti.

Titoli Italiani «Silenziosi» 1954

ATLETICA LEGGERA  mt. 100                                      Aurelio   Marcucci (12.1)
                                             mt. 400                                      Franco Terragni (58.4)

                                            disco                                            Manlio Marcioni  (30.22)

                                            giavellotto                                 Gellio Aacobitti (33.88)

                                            alto                                               Filippo Brugnoli (1.60)

                                            4×100                                          Bussini, Andenna, Brugnoli, Marcucci  (48.9)

                                            4×400                                         Andenna, Lardinelli, Terragni, Riboni (4.05.5)

                                            svedese                                      Lardinelli- Terragni- Brugnoli – Marcucci (2.22.

NUOTO  mt. 100 rana                                                        Ferdinando  Vecchi

SCI ALPINO  Discesa                                                        Giovanni  Calissano

TENNIS  Singolare maschile                                                Giuseppe  Coppin                
Totale titoli n° 11

1955
Presidente onorario:                            Francesco Rubino
Presidente effettivo:                             Ugo Curti
Consiglieri:                                              I. Moroni, M. Marcioni, A. Angeli, C. Gritti, A. Marcucci, G. Mazzilli.

Innovazioni organizzative nel settore dello Sport

In occasione del Cross delle Nazioni, si è tenuto a Pavia, presso il CONI Provinciale,, la Consulta Tecnica dell’ENS, presieduta dal Commissario e dal Direttore Generale dell’ENS, presenti il Capo Ufficio Ginnico Sportivo, nonché i membri cav. Rubino, di Milano, Conte di Trieste e Parrini di Firenze. Fra i vari argomenti trattati, si è largamente discusso il problema dell’organismo centrale che controlla e disciplina tutta l’attività in Italia degli sportivi sordomuti. Dopo attento esame della situazione attuale,, per la quale si è constatata una maggiore intensità e sviluppo nelle varie branche sportive i cui risultati dimostrano la continua ascesa verso una struttura tecnica organizzativa assai consistente e proficua, la consulta tecnica ha deliberato di costituire l’attuale Ufficio Ginnico Sportivo della Sede Centrale ENS con un nuovo organismo denominato Centro di Educazione Fisica e Sport che, pur avendo una completa autonomia funzionale e amministrativa, sarà sermpre alle dirette dipendenze dell’ENS, per cui sono state approvate le relative norme statutarie.

La Presidenza del CEFS è stata assunta dallo stesso Commissario Governativo dell’ENS, cav. Vittorio Ieralla, e quale Segretario Generale il dr. Cesare Magarotto e Direttore del Centro Sportivo è stato nominato l’insegnante di E.F., Aurelio Chiappero. L’organismo avrà un Consiglio di Amministrazione di cui faranno parte anche cinque membri eletti dall’Assemblea dei Sodalizi sordomuti, nonché un Collegio di Revisori di tre membri.

Sono poi stati trattati altri importanti argomenti, tra cui i nuovi rapporti con la presidenza del CONI e delle varie Federazioni sportive e la modifica delle denominazioni dei vari campionati in Campionati Nazionali Sordomuti e l’attività nazionale e internazionale fra organi affiliati al C:I:S:S, nonché il vasto programma del calendario nazionale.

Anche per i sordomuti, nasce così una nuova era, in questo settore che contribuirà per le maggiori fortune dello sport italiano.

(da Rinascita n. 7, anno XI)

Titoli Italiani «Silenziosi» 1955

ATLETICA LEGGERA  mt. 100                                     Aurelio   Marcucci  (11.8)

                                            alto                                            Filippo Brugnoli (1.65)

                                              triplo                                         Filippo    Brugnoli  (12.11)

                                           disco                                          Manlio Marcioni (29.58)

                                           mt. 4X100                                Antonioli – Bussini – Brugnoli – Marcucci (47.6)

                                           svedese                                     Antonioli – Bussini – Brugnoli – Marcucci (2.15..2)

                                           campionato a squadre             S.S.SILENZIOSA  –  p. 11.261

BOCCE                             a coppie                                     Giovanni Rossi/ Bruno Calv

CALCIO

NUOTO                                           mt. 100 libero                            Ferdinando Vecchi
mt.
100 rana                              Ferdinando Vecchi

SCI ALPINO                   discesa libera                             Franco Casorati

                                          slalom speciale                           Giovanni  Caissano

                                         combinata                                     Franco Casorati

TENNIS DA TAVOLO  doppio maschile                        Manlio Marcioni / Ferdinando Vecchi

TIRO A SEGNO  car. St, 10 c. posizione in piedi   Giovanni  Calissano (p. 85)

                                  30 c.  3 posizioni                               Giovanni  Calissano (p. 251)              

Totale titoli n° 17

(a cura di Marco Lué)

PER SAPERE DI PIU’

La Silenziosa 

Sport dei Sordi Italiani

Storia dei sordi