Iscriviti: Feed RSS

Erasmus, accreditamento per l’Istituto dei Sordi di Torino

Progetti internazionali Erasmus+: accreditamento per l’Istituto dei Sordi di Torino

La mobilità internazionale resta un punto fermo dell’attività svolta dall’Istituto dei Sordi. A confermarlo l’accreditamento ottenuto come coordinatore di progetti Erasmus+ KA1 di mobilità nei settori educazione degli adulti e scuola per il periodo 2021-2027. Un risultato raggiunto dopo il piano Erasmus redatto dal Dipartimento Progetti Internazionali dell’Istituto, attivo nella progettazione europea dal 2003 e grazie alla strategia a lungo termine prevista per le attività di “mobilità di buona qualità”, come richiesto negli standard. Il piano per i prossimi 7 anni permetterà agli studenti dei corsi per adulti e agli insegnanti delle scuole del plesso di partecipare gratuitamente a diversi scambi internazionali. Una quota importante dei posti, come da progetto, sarà destinata all’inclusione e quindi alle persone con disabilità o altri bisogni educativi speciali.

“L’accreditamento per i prossimi 7 anni – dicono i responsabili dell’Istituto- per i programmi di mobilità di studenti e docenti è un’occasione importante per il nostro territorio. Sarà possibile trascorrere periodi di studio e lavoro nell’Unione Europea e i docenti confrontarsi con le scuole europee. Il post Covid ci porterà in un’Europa in cui i nostri studenti e i nostri giovani avranno il compito di dar vita a una formazione nuova, più inclusiva e più sociale. L’Istituto dei Sordi è ormai un centro di riferimento nel territorio per l’internazionalizzazione e i programmi europei”

Con le mobilità all’estero, i partecipanti, grazie a un’esperienza professionale e/o formativa in differenti istituzioni pubbliche e private partner da tempo dell’Istituto, hanno l’opportunità di migliorare il proprio livello di apprendimento, di potenziare le proprie prospettive di occupazione e carriera e di partecipare attivamente alla società e alla cittadinanza europea. L’Istituto dei Sordi ha collezionato negli ultimi anni esperienze rilevanti nell’ambito della progettazione Erasmus, ottenendo finanziamenti per svariati progetti Erasmus+, Horizon, Cosme e della cooperazione internazionale con paesi africani.

Ma le attività dell’Istituto sono rivolte non solo all’invio, ma anche all’accoglienza di gruppi di giovani in formazione da ogni parte d’Europa, sia grazie al servizio civile europeo (ESC – European Solidary Corps) che attualmente ha portato a Pianezza giovani con disabilità da Francia, Spagna, Polonia e Ungheria, sia grazie ad altri programmi locali, quali il MobiliCAT, un programma di mobilità del governo catalano per sostenere l’occupabilità dei giovani disoccupati della regione.

Proprio con questo programma sono attualmente a Pianezza, un gruppo di 13 ragazze e ragazzi spagnoli, che per due mesi devono sperimentarsi in un percorso di formazione e lavoro. Alcuni, con profili professionali di tipo socio-educativo e assistenziale solo collocati presso i servizi dell’Istituto, mentre altri hanno trovato ospitalità grazie alla generosità e all’attenzione all’impatto sociale di importati aziende del territorio, tra cui la Inkmaker e la ACFP Nutraceutici Bioattivi.

PER SAPERE DI PIU’
Fondazione Istituto Sordi Torino

Erasmus+

Istituto Sordi Torino 1835