Iscriviti: Feed RSS

1852– Istituto Celesia per le Sordomute di Como (6° Istituto Canossiano per le sordomute)

Nel 1852 fu aperto a Como, in Via Celesia, uno dei primi Istituti per l’educazione delle sordomute, per opera delle suore “Canossiane”, che già avevano fondato in altri luoghi delle istituzioni simili. Inizialmente quell’Istituto, gestito dalle suore, ma affidato dalla Chiesa alla direzione del sacerdote Serafino Balestra (1831-1886), accolse poche sordomute, poi progressivamente e costantemente aumentate di numero, che furono istruite con il metodo mimico- gestuale. L’Istituto fu eretto ad Opera Pia e, dal 1860, prese il nome di Istituto Provinciale dei Sordomuti. In questo periodo fu introdotto, per l’insegnamento, il sistema dell’oralismo.

Istituto Canossa di Via Balestra a Como
Istituto Canossa di Via Balestra a Como

L’Istituto canossiano di Via Celesia, convenzionato in Opera Pia, seguitò ad istruire le sordomute fino al 1913, quando fu trasferito al nuovo complesso di Monte Olimpino, sempre gestito dalle suore canossiane, che seguitarono ad operare come maestre, educatrici e addette ai servizi vari, e dove trovarono posto sia la sezione femminile, sia quella maschile.

Serafino Balestra
Serafino Balestra

Il Comune di Como, intanto, aveva voluto rendere omaggio al canonico Serafino Balestra, «Educatore di Sordomuti» scomparso nel 1886, trasformando in Via Balestra la ex Via Celesia, dove aveva avuto la prima sede l’Istituto delle sordomute.

L’Istituto «Celesia»di Via Balestra, dopo il trasferimento della scuola a Monte Olimpino, è stato trasformato in Casa di Riposo, ed ha accolto, e ancora oggi accoglie,anche anziane sordomute, nonché funziona tutt’oggi le scuole parificate dei normoudenti.

Dagli atti conservati, non si è trovato il nome della Madre Superiora delle suore canossiana che all’inizio si era occupata delle sordomute prima che, nel 1860, l’abate Balestra ne assumesse la direzione. Anche con l’arrivo di Serafino Balestra, la direzione dellasezione femminile dell’Opera Pia, rimase affidata alla Superiora selle suore canossiane.

La scuola per sordomute di Como è ritenuta, in ordine cronologico, la sesta scuola per sorde istituita in Italia dalla Congregazione delle Figlie della Carità (Canossiane), dopo quelle di Verona, Milano, Venezia, Bergamo e Cremona. L’Ordine delle suore Canossiane è attivo tutt’oggi in varie città italiane.

L'entrata dell'Istituto Canossa di Como con la via dedicata a Serafino Balestra
L’entrata dell’Istituto Canossa di Como con la via dedicata a Serafino Balestra

Collegamenti di riferimento

– Istituto Provinciale Sordomuti di Como
– Congregazione delle Figlie della Carità (Canossiane)
– Abate Serafino Balestra
– Istituti Canossiani in varie città

Foto di Renzo Corti

Franco Zatini – is033 (1990)

ALTRE PAGINE DELLO STESSO RIFERIMENTO E COLLEGAMENTO

Istituto Figlie di Carità per le Sordomute in Verona (Casa Madre)
Istituto Canossiano San Vincenzo alla Chiusa di Milano
;
Sezione femminile del Pio Istituto Sordomuti di Milano;
Istituto Canossiano Monastero di Sant’Alvise per le sordomute di Venezia;
Istituto Canossiano per le sordomute di Bergamo;
Istituto Canossiano per le sordomute di Cremona;
Istituto Sordomute “Celesia” di Como;
Istituto Canossiano Scuola Audiofonetica di Mompiano (Brescia);
Istituto Canossiano per le sordomute di Pavia;
Sezione femminile del Pio Istituto dei Sordomuti di Pavia
;
Sezione femminile dell’Istituto Principesco Arcivescovile per Sordomuti di Trento;
Pia Fondazione “Elena Calergi Vendramin Valmanara’’ per le sordomute da Noventa Padovana (Padova);

Istituto Canossiano per le sordomute di Acireale e Catania;
Istituto Canossiano ‘‘Regina alle vittorie’’ per le sordomute di Rogliano (Cosenza)
;
Istituto Scuola Audiofonetica di Potenza;

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: storiadeisordi@gmail.com
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini