Iscriviti: Feed RSS

Relazioni e ricerche sul Mondo dei Sordi

Libro: Relazioni e Ricerche sul Mondo dei Sordi. Arte – artigianato – comunicazione – cultura – informazione – lingua – memoria – religione – scuola – sottotitoli TV – storia – vita di preghiera e sociale, di Luigi Mario Bove. Presentazione di Ernico Cimino. Collana dell’Istituto Tommaso Pendola Siena. 2006, edizioni Cantagalli, Siena, pp.252. Per ordinazione rivolgersi alla medesima casa editrice – Via Massetana Roman, n.12 – 53100 Siena – fax 057745363 – email: cantagalli@edizionicantagalli.com – rc065 (2006).

 


 

Così vi racconto il mondo di chi non può sentire
Nel volume “Relazioni e ricerche sul mondo dei sordi”, scritto da Luigi Bove, riflessioni e documenti sulla storia, la cultura, le difficoltà e le risorse dei non udenti. E l’assessore Cecchini (Provincia di Roma) annuncia: 3 milioni di euro per l’assistenza scolastica
ROMA – “Un racconto di vita vissuta, capace di svelare una realtà come quella dei sordi, che spesso passa inosservata sulle strade della nostra città”: con queste parole Amedeo Piva, presidente dell’Associazione “Amici per la Città”, ha presentato ieri pomeriggio il volume “Relazioni e ricerche sul mondi dei sordi”, scritto da Luigi Bove, già presidente della Sezione Provinciale dell’Ente Nazionale Sordi di Roma, ed edito da Cantagalli. “C’è un livello di comunicazione profonda, tra le persone sorde, che va al di là delle parole, si fissa nello sguardo, nel sorriso, nell’espressione del volto”. Il libro di Bove racconta questo mondo a molti sconosciuto, denunciando le difficoltà, reclamando diritti e sostengo e indicando piste di impegno concreto, a partire dall’esperienza di vita di un uomo che, all’età di 7 anni, ha perso l’udito.
Diverse le tematiche affrontate all’interno del volume, attraverso un insieme di saggi e scritti, eterogenei ma al tempo stesso accomunati da un unico filo conduttore: raccontare la vita dei sordi nelle sue diverse sfaccettature, dalla comunicazione all’arte, dal lavoro alla famiglia, dalla religione alla scuola. Perché in tutte queste dimensioni si manifesta la diversità e la peculiarità dell’essere sordi. Oltre 206 pagine si scritti, cui segue un ricca appendice iconografica, che raccoglie immagini e fotografie di alcuni momenti particolare della storia e della cultura dei sordi nel nostro paese.
Un lavoro molto apprezzato dall’assessore alle politiche sociali della Provincia di Roma, Claudio Cecchini, il quale ha confermato il sostegno della propria amministrazione all’Ente Nazionale Sordi, soprattutto nell’ambito del assistenza scolastica: “Sono orgoglioso di annunciarvi che quest’anno l’investimento in questo settore ha subito un significativo incremento: da 151 a 208 alunni assistiti, da 91 a 122 scuole sostenute, da 1,253 milioni di euro a 3 milioni di euro stanziati a questo scopo. Con un duplice risultato: soddisfare la quasi totalità delle richieste pervenute e innalzare la qualità del servizio, attraverso un adeguato inquadramento professionale e contrattuale dei 180 operatori, oggi tutti assunti a tempo determinato, con riferimento al V livello del contratto nazionale delle cooperative sociali”.
L’incontro si è concluso con un appello, da parte di alcuni partecipanti, a riprendere la pubblicazione della rivista “Voci silenzi pensieri”, la rivista specializzata per sordi, fondata nel 1987 dallo stesso Bove, all’interno della sezione romana dell’ENS.
Fonte: superabile (17 febbraio 2006)