Iscriviti: Feed RSS

Obiettivo LIS. Associazione di promozione sociale. (Newsletter della Storia dei Sordi n.158 del 10 gennaio 2007)

L’Associazione Obiettivo LIS, legalmente costituita nel 2005, persegue fini di solidarietà sociale e si interessa in modo particolare al mondo dei sordi, svolgendo attività di sensibilizzazione e promozione della LIS (Lingua dei Segni Italiana) e della “cultura sorda”.
Essa è nata dall’idea di sei persone – Barbara, Chiara, Daniela, Marta, Paola e Serena – che, dopo essere entrate in contatto con il mondo e la cultura dei sordi, hanno deciso di dedicare parte delle loro risorse e del loro tempo alla diffusione della LIS. Sei persone con esperienze personali e lavorative diverse ma accomunate da uno stesso desiderio, far sì che la LIS venga finalmente riconosciuta come lingua di una minoranza linguistica, la comunità dei sordi. Traguardo che è stato già raggiunto in altri paesi dell’Unione Europea.

Attività dell’Associazione 2006
13 maggio 2006:
in collaborazione con S.Ph.E.R.A., l’Associazione Obiettivo LIS ha voluto farsi carico della servizio di interpretariato professionale in LIS, in occasione del convegno “Alternativa-mente”, organizzato da S.Ph.E.R.A., per l’appunto, e dalla Provincia di Treviso – Settore servizi alle persone cieche e sorde. Rita Sala e Nicoletta Scarlini hanno trasmesso, con la loro professionalità, i contenuti del convegno alle persone sorde, intervenute al convegno.
21 maggio 2006: siamo stati i protagonisti di un intervento molto seguito presso la Sala Consiliare del Comune di San Biagio di Callalta (TV), all’interno del Concorso “Silenzio! Si legge”, organizzato dall’Amm. ne Comunale di San Biagio di Callalta e dalla Biblioteca di San Biagio di Callalta. L’intervento ha voluto proporre una lettura silenziosa, ovverosia una lettura fatta con le mani – in Lingua dei Segni Italiana – di un estratto del libro intitolato: “La vera storia dell’orso Mattis”, per porre l’accento sull’importanza di questa forma di comunicazione sia per le persone sorde sia per le persone udenti, a volte “distratte” da suoni e rumori che quotidianamente le circondano.
La lettura è stata splendidamente eseguita in LIS da Carlotta di 9 anni, figlia di genitori sordi segnanti, che potete vedete nell’estratto del filmato qui sotto.
La partecipazione,  la sensibilizzazione dell’uditorio è stata senz’altro raggiunta e grande è stato l’interesse suscitato per Associazione ed i suoi progetti.
Grazie Carlotta! …ed un grande grazie anche a mamma Annalisa e papà Giorgio che ci hanno aiutato moltissimo!
14 novembre 2006:  continua, grazie all’interessamento della direzione scolastica, il progetto nella scuola “G. Mazzini” di Conegliano (TV) per sostenere l’integrazione di un’alunna sorda e promuovere la diffusione della LIS. Il laboratorio di quest’anno prevede un grande coinvolgimento dei bambini, grazie al filo conduttore delle favole, raccontate in LIS.
4 dicembre 2006: parte il progetto presso la scuola Elementare di Fagarè della Battaglia (TV), per diffondere la LIS tra i bambini sordi ed udenti. Grazie alla collaborazione del Comune di San Biagio di Callalta (TV), i bambini di una prima classe elementare potranno sperimentare il linguaggio dei segni per interpretare 10 tra le favole più conosciute dai bambini, quali, ad esempio, Cappuccetto Rosso,  I tre porcellini, Hansel e Gretel, Cenerentola, La sirenetta ed altre ancora.
9 e 10 dicembre 2006: saremo in Piazza della Loggia a Treviso con il nostro stand per i tradizionali mercatini di Natale delle Associazioni di Volontariato. Chi ci ha visitato lo scorso anno ha potuto raccogliere informazioni sulle nostre attività, su come poterci sostenere e su come poter partecipare al lavoro della nostra associazione. Vi aspettiamo numerosi. Venite a visitare al sito dell’Associazione Obiettivo LIS cliccando qui.

nw158 (2007)


Newsletter della Storia dei Sordi n.158 del 10 gennaio 2007

Associazione Mons. G. Marcoli