Iscriviti: Feed RSS

Sanità, al via le Pagine gialle della Salute (Newsletter della Storia dei Sordi n. 423 dell’ 11 febbraio 2008)

Dal 22 gennaio i cittadini hanno uno strumento in più per affrontare le grandi e piccole emergenze domestiche riguardanti la salute.

Ha preso infatti avvio dalle Province di Alessandria, Asti, Cuneo e Vercelli la distribuzione delle “Pagine della salute” – Guida pratica alle grandi e piccole emergenze. Una raccolta di consigli raccolti per schede per far fronte a situazioni di emergenza e per gestire alcune situazioni di malessere comuni che il Ministero della Salute ha realizzato in collaborazione con Seat Pagine Gialle.

Realizzata a colori e con l’ausilio di una grafica esplicativa di immediata lettura riguardante le principali posizioni di sicurezza da adottare nelle emergenze, la guida non manca anche di fornire utili suggerimenti su come “guadagnare salute” attraverso pillole informative sulla prevenzione del tabagismo, sull’abuso di alcol, sulla promozione dell’attività fisica e sulla corretta alimentazione.

Completano le informazioni i recapiti telefonici utili nei casi di emergenza e le indicazioni su che cosa dovrebbe contenere l’armadietto del primo soccorso in casa.

Alessandria, Asti, Cuneo e Vercelli saranno le prime province a sfogliare le “Pagine della Salute”. Seguiranno, come da calendario allegato, tutte le altre. La prima delle grandi città ad essere interessata dall’iniziativa sarà Torino, il 15 aprile. La distribuzione avverrà quindi a Milano il 7 maggio, a Napoli il 17 ottobre e a Roma il 13 novembre 2008 e si concluderà nelle città di Rieti e Viterbo il 14 gennaio 2009.

In tutto è prevista la stampa di 24 milioni di volumi.

La guida, e il relativo calendario di distribuzione è consultabile e scaricabile dal sito del Ministero della Salute www.ministerosalute.it e da quello delle PagineGialle all’indirizzo www.paginegialle.it

Allegati

Il volume (in formato pdf)

La Guida on line

Fonte: governo.it – nw423


 

Newsletter della Storia dei Sordi n. 423  dell’ 11 febbraio 2008