Iscriviti: Feed RSS

Integrazione ieri, oggi e domani (Newsletter della Storia dei Sordi n. 526 del 25 giugno 2008)

Integrazione ieri, oggi e domani.
La ricchezza di pubblicazioni date alle stampe in questi ultimi mesi sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità, testimonia una coscienza sempre vigile da parte di quegli operatori ed esperti di ieri e di oggi che seguono e costruiscono questo processo, in un’epoca di offuscamento dell’interesse politico e culturale su questi problemi. Il libro più recente è quello curato da Giancarlo Onger

Un nuovo volume – Trent’anni di integrazione scolastica. Ieri, oggi, domani – dato recentemente alle stampe da Vannini Editrice, arricchisce il panorama culturale italiano sull’integrazione scolastica, in occasione del trentennale della Legge 517/77, che ha dato avvio in Italia al processo, quasi unico al mondo, di integrazione generalizzata degli alunni con disabilità nelle classi comuni delle scuole di ogni ordine e grado.
Questa ricchezza di pubblicazioni testimonia in modo significativo la coscienza vigile da parte di operatori ed esperti di ieri e di oggi che seguono e costruiscono questo processo, in un momento di offuscamento dell’interesse politico e culturale su questi problemi, incalzato com’è da problemi più recenti e macroscopici, come l’integrazione degli studenti stranieri, il cosiddetto “bullismo”, la dispersione scolastica e così via.

Il volume risponde sostanzialmente al titolo, in quanto nella prima parte raccoglie studi sulla Legge 517, sulla sua applicazione e sugli effetti organizzativi prodotti nella scuola. Nella seconda parte, invece, si raccontano alcune esperienze di integrazione con storie di vita, concludendo – quasi come in una terza parte ideale – con uno sguardo al futuro, analizzando gli aspetti operativi e gli sviluppi della recente normativa sulle nuove tecnologie che stanno contribuendo in modo formidabile all’integrazione di alunni una volta considerati “non scolarizzabili”.
Ciò a riprova della bontà dei nuovi criteri di valutazione del funzionamento umano, contenuti nell’ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui tra i fattori che favoriscono l’integrazione un ruolo importantissimo è costituito dal “contesto culturale e tecnologico”.

Il libro raccoglie scritti di vari esperti nei diversi campi dell’amministrazione scolastica, della didattica, della psicologia e delle tecnologie. A coordinarli e a curare la pubblicazione è Giancarlo Onger, ex docente per il sostegno, attualmente  operante presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Cremona, che ha curato molti progetti europei e che – con Mario Maviglia e Primarosa Bosio – ha effettuato una ricerca sulla qualità dell’integrazione scolastica in provincia di Brescia.
Onger è stato anche consulente per l’integrazione scolastica presso il Ministero della Pubblica Istruzione, incarico che ha mantenuto sino alla fine del Governo Prodi.

Fonte: superando.it – nw526


Newsletter della Storia dei Sordi n. 526 del 25 giugno 2008