Iscriviti: Feed RSS

Handimatica 2008, Tecnologie per la qualità della vita (Newsletter della Storia dei Sordi n. 575 del 31 ottobre 2008)

Handimatica 2008, Tecnologie per la qualità della vita.
Software che rendono possibile scrivere, comunicare e navigare in internet attraverso il semplice movimento degli occhi. Robot per permettere ai bambini con disabilità fisiche o cognitive di giocare e divertirsi in compagnia. E poi lavagne multimediali interattive e altri ausili informatici progettati per gli studenti con difficoltà di apprendimento, nuovi servizi di telemedicina e sistemi di domotica per rendere accessibile la vita in casa.

Dall’infanzia alla terza età, passando per gli anni della scuola, del lavoro e il tempo libero, la tecnologia può aiutare a vivere meglio. Per presentare i programmi e gli strumenti più innovativi, ma anche per dare un assaggio di quello che verrà, da giovedì 27 a sabato 29 novembre 2008, il Palazzo dei Congressi di Bologna (piazza della Costituzione 3) ospita la settima edizione di HANDImatica, la più grande mostra-convegno nazionale sulle tecnologie per la disabilità (ingresso gratuito).

Organizzata dalla Fondazione Asphi sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica, la mostra-convegno è dedicata quest’anno alle “Tecnologie per la qualità della vita” e in particolare all’adattamento dell’ambiente alla persona, grazie agli strumenti e ai software che possono, o potranno a breve, favorire l’integrazione delle persone disabili nelle aule scolastiche e in quelle universitarie, a lavoro e nel tempo libero.

“Per gli anziani e per le persone con disabilità non è facile tenere il passo con le nuove tecnologie, soprattutto quelle informatiche e telematiche – dice Gabriele Gamberi di Asphi -. Ma l’incontro con la tecnologia può contribuire a cambiare la vita, a migliorarne la qualità. Questa è la scommessa che Asphi porta avanti da trent’anni e che, ogni due anni, vuole condividere con il maggior numero di persone attraverso HANDImatica”.

HANDImatica si presenta quest’anno ricca di novità. L’area espositiva, innanzitutto, si amplia rispetto all’ultima edizione del 2006, accoglie i nuovi settori della domotica e della robotica e si struttura in percorsi in modo da rendere più semplice e interessante la visita. Con nuovi spazi di partecipazione e un fitto programma di laboratori, si moltiplicano poi le opportunità di sperimentare in prima persona le tecnologie che HANDImatica porta a Bologna.

Per informare, formare e diffondere la cultura dell’accessibilità, durante le tre giornate della manifestazione non mancano convegni di respiro nazionale, seminari di approfondimento, workshop e laboratori tematici, articolati secondo tre principali aree di interesse: l’esperienza, la tecnologia e la partecipazione.

La giornata d’apertura, quella di giovedì 27 novembre, ha per tema le esperienze di inclusione nella scuola, nei posti di lavoro e negli spazi domestici. Tra gli ospiti della giornata Andrea Canevaro, professore di Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Bologna, Michael Kalmar, presidente dell’European Dyslexia Association, Giacomo Stella del centro interuniversitario Iride (Istituto ricerca dislessia evolutiva), Daniela D’Aloisi della Fondazione Ugo Bordoni e l’ex ministro Tiziano Treu, oggi vicepresidente della commissione Lavoro del Senato.
La seconda giornata fa il punto sulle opportunità offerte dalle nuove tecnologie: argomenti come il “mobile-worker”, le comunicazioni wireless, la scuola digitale, la domotica, la robotica sono affrontati nel convegno della mattina e nei seminari pomeridiani grazie all’intervento di esperti come Pier Luigi Emiliani dell’Istituto di fisica applicata del Cnr, Luigi Guerra, preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Bologna, Maurizio Dècina e Andrea Rangone del Politecnico di Milano e Franco Carminati di Ibm Italia.

Sabato 29 novembre, ultima giornata di HANDImatica, è dedicato al tema della partecipazione: le tecnologie offrono alle persone con disabilità nuove opportunità per vivere il tempo libero, dedicandosi all’arte, lo sport o la cultura. Il convegno dal titolo “La partecipazione oltre la scuola e il lavoro” è così una panoramica dei migliori progetti di web radio, tecnologie per lo sport e turismo accessibile. Nel corso della mattinata si svolge inoltre la sesta edizione del premio “PA Aperta”: organizzato in collaborazione con il Forum PA e per la prima volta ospitato da HANDImatica, verrà assegnato a quelle amministrazioni pubbliche, che con progetti innovativi hanno favorito le pari opportunità e l’inclusione sociale.

Per quanto riguarda la mostra degli ausili, delle tecnologie e dei servizi, sono attesi a HANDImatica più di 60 espositori tra aziende produttrici e fornitrici di hardware e software, enti, istituzioni e associazioni. L’esposizione è strutturata in otto percorsi organizzati in tappe: il primo è sulla comunicabilità, ovvero la comunicazione nell’ambito della disabilità sensoriale; un altro è sugli ambienti per l’apprendimento, con le tecnologie per la scuola, la didattica e la formazione; un percorso è dedicato all’accessibilità dei siti internet, dei testi scritti e della cultura in generale; poi la mobilità, intesa come opportunità di movimento, di relazione e di partecipazione; l’abitabilità, con le tecnologie e i servizi per l’adattamento degli spazi domestici, scolastici e quelli di lavoro e per il tempo libero; i diritti, in cui sono illustrate le azioni di enti, istituzioni e associazioni a favore delle persone a rischio di emarginazione; l’impiegabilità, ovvero l’inclusione lavorativa e i mestieri possibili; infine, i nuovi spazi di partecipazione, oltre la scuola e il lavoro.

L’edizione 2008 di HANDImatica si arricchisce inoltre di spazi aperti e laboratori per favorire l’incontro e lo scambio di esperienze tra associazioni, enti, aziende e persone con disabilità. Tra questi debuttano a HANDImatica i Gyk (Give your knowledge), brevi percorsi di formazione tenuti da esperti di informatica per aiutare, attraverso esercitazioni pratiche, a usare meglio il computer.

Le informazioni e il programma completo della manifestazione sono disponibili sul sito handimatica@asphi.it.

La redazione di Farmacia.it non presta alcuna opera di lavoro redazionale sulla pubblicazione dei comunicati e declina ogni responsabilità per i contenuti in esso presenti; la redazione inoltre si riserva di cancellare comunicati stampa in contrasto con la propria linea editoriale. – nw575 – Fonte: Farmacia.it


Newsletter della Storia dei Sordi n. 575 del 31 ottobre 2008