Iscriviti: Feed RSS

Frazionamento in ore per i permessi per handicap dei dipendenti pubblici

Frazionamento in ore per i permessi per handicap dei dipendenti pubblici
E’ legittimo poter frazionare in ore i tre giorni di permessi per handicap?

D: E’ legittimo poter frazionare in ore i tre giorni di permessi per handicap?

R: In ordine ai permessi di cui ala L. n. 104 del 1992 per assistenza e cura dei portatori di handicap l’INPS, con la Circolare del 9 dicembre 2008, n. 109, ha chiarito per i propri dipendenti, ma ciò vale anche per gli altri dipendenti di tutti gli enti pubblici non economici, secondo le disposizioni del Ministero della Funzione pubblica, quanto segue:

a) Per i dipendenti handicappati gravi sono previsti alternativamente nel corso del mese: due ore di permesso al giorno per ogni giorno lavorativo; tre giorni interi di permesso, ovvero 18 ore mensili da ripartire nelle giornate lavorative secondo le esigenze, quindi con articolazione anche diversa rispetto alle due ore giornaliere.

b) Per i dipendenti che assistono familiari handicappati gravi sono previsti alternativamente nel corso del mese tre giorni interi di permesso, 18 ore mensili.

Tali assenze non sono utili per attribuire i compensi incentivanti e la retribuzione di risultato.

© Lavoro – RM – Pubblicata il 20/01/2009