Iscriviti: Feed RSS

Tecnologie assistive p i non udenti (Newsletter della Storia dei Sordi n.752 del 7 dicembre 2009)

Tecnologie assistive per i non udenti

I sordi hanno spesso un problema con il lungo a parlare con l’udito. Alcune persone che sono nati sordi non possono parlare e quindi, sono entrambi sordomuti. Alcune persone hanno la perdita parziale dell’udito, mentre altri perdono completamente. Tuttavia, oggi per fortuna ci sono diversi dispositivi di assistenza disponibili per le persone sorde che lo rendono facile per loro a vivere la loro vita quotidiana.

Alcuni di loro sono sveglie e ci si può chiedere ciò che una persona sorda che fare con una sveglia. Ma questo è un approccio sbagliato nella vita perché anche loro sono persone con le necessità quotidiane e hanno anche bisogno di essere sveglio a continuare la loro vita o per sempre qualsiasi motivo potrebbe essere. La sveglia per i non udenti è concepito con un vibratore e una luce lampeggiante. La luce è così intensa che può svegliare una persona che dorme e anche la persona può sentire le vibrazioni dal clock.

L’udito è uno dei sensi come gustare, sentire o vedere e l’unico modo per comunicare con le persone che hanno perso un certo senso è quello di utilizzare gli altri sensi. Una luce bussare porta è un semplice dispositivo che funziona al posto del campanello di chiamata. Dal momento che la persona non può sentire, un lampo di luce è utilizzato nella loro camera da letto o soggiorno per avvertirlo di un visitatore esterno. Le luci di segnalazione sono disponibili anche per i telefoni e gli allarmi di fumo.

Ci sono vari sistemi disponibili che sono basate sulla tecnologia visiva e persone che non possono sentire ancora possibile utilizzare i loro occhi e il corpo per capire molte cose e gestire la loro vita quotidiana

Fonte: babyboomercaretaker.com

nw752


Newsletter della Storia dei Sordi n.752 del  7 dicembre 2009