Iscriviti: Feed RSS

Sebastiano Manciagli, una ricca biografia e competenze a 360° gradi

Sebastiano Manciagli: una ricca biografia e competenze a 360° gradi

Tra i tanti e diversi sordi siciliani, noti e competenti che io, lombardo di costituzione e milanese DOC, ho avuto la fortuna e l’onore di conoscere e con i quali, ancora oggi, conservo rapporti di stima e di amicizia, vorrei annoverare Sebastiano Montalto, Alfonso Massimino, Armando Giuranna e Sebastiano Manciagli ed altri che, senza rinomanza politica, ma con eccelsa gloria sportiva, purtroppo hanno già lasciato questa valle di lacrime e di intrighi, come Ignazio Fabra, Giuseppe Cognato e Carlo Lucchese.

Il personaggio siciliano che più mi ha sorpreso per la sua vasta competenza politica e per il suo modo chiaro, corretto,ammirevole ed affascinante di esprimersi attraverso la Lingua dei Segni Italiana e, all’occorrenza, internazionale, è senza dubbio Sebastiano Manciagli, nato a Ragusa il 31 maggio 1944 e residente a Tremestieri Etneo (Catania), sposato, padre di due figli e nonno di tre nipoti.

Cav. Sebastiano Manciagli con la moglie Concetta

Il suo curriculum è cosi ricco e prestigioso che per leggerlo mi sono venuti i capogiri; sono elencati puntigliosamente, in ordine cronologico, i suoi “studi e formazione”, le “esperienze lavorative”, le “cariche provinciali e nazionali rivestite in seno all’Ente Nazionale Sordi” (da revisore supplente a Consigliere Direttivo con il maggior numero di mandati, ben otto quadriennali) finiti anzitempo quest’anno 2011, per quello che egli, e non solo lui, ha definito un’usurpazione al ruolo dirigenziale, accettato, ma non condiviso.

Egli ha pure ricoperto altre “cariche di carattere eccezionale e transitorio”, rivestite sempre in seno all’ENS, quale Commissario Straordinario a Siracusa (due volte), a Palermo e a Messina, senza dimenticare le “cariche sportive nazionali” rivestite in seno alla gloriosa Federazione Sport Silenziosi d’Italia, FSSI, e poi come “membro del Comitato Esecutivo dell’European Deaf Sport Organization”, EDSO, di cui è stato Vice Presidente dal 1994 al 2004.

Manciagli, per il suo impegno sociale e sportivo, svolto dal 1968 a quest’anno 2011, è stato insignito di ben cinque onorificenze: Il Lauro d’Onore (1977) della Federazione Sport Silenziosi d’Italia, poi la Medaglia d’oro della Fondazione Nazionale F. Rubino (1996), per il suo lungo impegno di dirigente sportivo, quindi il Riconoscimento e Medaglia d’oro ENS (2000) per il ruolo ultra ventennale nel Consiglio Direttivo ENS Centrale, poi un Attestato di riconoscenza (2003) da parte della Provincia Regionale di Catania, per la collaborazione prestata alla crescita dell’Ente Nazionale Sordi, e finalmente, quasi ci si dimenticava, l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, conferito il 2 giugno 2007 dal Presidente della Repubblica, e l’anno seguente, il 13 settembre 2008, anche il riconoscimento con “Medaglia d’Onore”, conferitogli in occasione del 25° Anniversario di Fondazione dell’EDSO, l’organizzazione sportiva europea di cui era membro dal 1987 e poi Vice presidente dal 1994.

Personalmente, viste le grandi doti, il suo chiarissimo segnare in Lingua dei Segni e la sua contagiosa simpatia, sono onorato di aver trascorso con Sebastiano tanta strada insieme e di essere ancora oggi in sintonia con questo ammirevole leggendario personaggio nella Storia dei Sordi. nw140

 

Visualizza il filmato avvenuto nel 2010 “Verso il 90° Anniversario del 1° Convegno dei Sordomuti Italiani a Genova”

Visualizza le foto slide

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini