Iscriviti: Feed RSS

Un Rocco Roselli tutto da scoprire

Un Rocco Roselli tutto da scoprire
Rocco Roselli, sposato con Diana Spolador, sorda di Mirano (VE), e padre di Zoe, 10 anni e di Leon, 3 anni, è attualmente Vice presidente dell’Ente Nazionale Sordi del Veneto. Egli è un tipo concreto e attivo, ma non gradisce si dica di lui, quindi mi limito a citare quel che ho appurato attraverso gli approcci con i suoi, e miei, simili sordi, veneti e di altrove, che mi hanno indirizzato verso quell’omone grande, robusto, disponibile e attivissimo, che sta dietro il nome di R.R.

Nato a Massafra (Taranto), l’11 dicembre 1966, con la famiglia si era trasferito a Padova all’età di sei anni, quando il padre, militare di carriera nella Marina Militare, fu colà dislocato in servizio all’Arsenale di Venezia.

Rocco ha perso l’udito all’età di 11 anni a causa dei farmaci ototossici somministratigli per curare una parotite virale. Egli  ha frequentato, fino alle medie, le scuole normali per poi iscriversi all’Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri per Sordi “Antonio Magarotto” di Padova dove ne l985 si è diplomato ragioniere e perito commerciale.

Dopo la scuola, Rocco aveva frequentato solo saltuariamente altri sordi, essendo impegnato prima a crescere, poi a studiare, ma quando ha voluto misurare la circonferenza del cerchio apertosi nella sua vita, ha optato per tuffarsi anche nella vita sociale dell’Ente Nazionale Sordi, ENS, di Padova, dove allora era presidente Provinciale Luciano Sala, oggi 78 anni, che gli ha inculcato storia e amore per l’impegno sociale nell’Ente, e da allora, iniziando circa 30 anni fa, è stato una specie di “tuttofare” all’ENS di Padova, lavorando all’ombra e al fianco dei presidenti provinciali ENS di Padova, con il già citato Sala, poi con Roberto Savoldi, con Gianfranco Destro, quindi con Maria Luigia Biffi, collaborando anche con il Gruppo Sportivo Silenzioso Patavini nell’organizzare eventi sportivi di rilievo nazionale.

A Padova, Rocco è stato Vice presidente provinciale ENS dal 1998 al 2003 e membro della delegazione provinciale della Federazione Associazioni Nazionali Disabili, FAND, dal 2001 al 2004. Nel 2004 è stato Delegato provinciale al XXII Congresso elettivo ENS, tenutosi a Paestum.

A Roselli si deve l’ideazione e la progettazione del servizio di messaggeria telefonica denominato “SMS PER LA VITA“, presentato alla Questura di Padova che, dopo innumerevoli incontri con diversi questori succedutisi in quella città, è finalmente accolto e viene inaugurato ufficialmente il 3 ottobre 2006; Padova è stata la prima città in Italia ad avere quell’utile servizio.

A fine 2006, Roselli è eletto nel Consiglio Regionale ENS del Veneto e nominato vice-presidente dello stesso, incarico che, con altre importanti mansioni, fra cui estendere il progetto “SMS per la vita” in tutta la regione, nell’ottica dell’abbattimento delle barriere di comunicazione, sta ancora conducendo con competente passione.

Rocco, nonostante l’impegno sociale nell’ENS, non ha trascurato la sua carriera professionale nell’Amministrazione Comunale di Padova, dove lavora e, assunto nel 1987 come operatore municipale, ha ora il profilo di Istruttore Contabile, ottenuto superando diversi concorsi.

80 anni di storia dei sordi di Padova

Sempre nel 2006, con la collaborazione di Luciano Sala e Lino Stimamiglio, Roselli manda alle stampe il volume storiografico “Dall’Associazione Padovana di Mutuo Soccorso fra Sordomuti alla Sezione patavina dell’Ente Nazionale Sordomuti”. 1926-2006: da ottant’anni al servizio dei Sordi” con ricche illustrazioni fotografiche e commenti, che tracciano i percorsi storici dell’associazione patavina, elencando gli avvenimenti più importanti nella lunga vita associativa, mediante il motto “Fede e Amore”, indelebile testimonianza dello spirito di sacrificio, abnegazione e dedizione per la comunità dei Sordi nel cammino sociale, poiché l’Ente Nazionale Sordomuti (ENS) nacque proprio a Padova, nel 1932, dietro al Raduno nazionale dei sordomuti italiani organizzato dalla stessa Associazione Padovana presieduta da Antonio Magarotto, dedicando al libro un efficace paragrafo:

«In perpetua memoria dei precursori che hanno offerto, con  disinteressato amore, le proprie energie e forze a favore dei fratelli e delle sorelle del silenzio. Alle nuove generazioni di Sordi affinché non perdano la propria memoria storica e non dimentichino che “il futuro ha un cuore antico».

L’opera fu presentata quell’anno dalla Presidente della Sezione ENS di Padova, Maria Luisa Biffi, e introdotta dalla Presidente Nazionale dell’ENS, Ida Collu.

 

Il libro storiografico dell’ENS di Padova

Un web creato e il cavalierato conseguito da Rocco Roselli

Il 9 Febbraio 2009 nasce, con il coordinamento di Roselli e il prezioso aiuto del giovane, pure sordo e  webmaster, Lucio Milanese, di Treviso, il nuovo sito www.ensveneto.it, che raccoglie ed espone i vari programmi, le informazioni e le iniziative delle sezioni provinciali ENS Veneto offrendo un prezioso e gradito servizio informativo ai sordi e agli “amici dei sordi”.  Su quel sito è pure visibile il “TG in Segni”, dell’emittente televisiva padovana “Telechiara” che oltre alle notizie Regionali d’attualità, espone le problematiche del mondo dei sordi, dagli organi istituzionali nazionali, regionali e locali, all’informazione a contenuto medico-scientifico e scolastico – educativo.

Con Decreto 27.12.2011 il Presidente della Repubblica, ha insignito Rocco Roselli dell’Onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana”, per l’impegno incondizionato e la sensibilità dimostrata nelle proprie azioni, e l’attestato è stato conferito dal Prefetto di Padova, Ennio Mario Sodano, con una solenne cerimonia tenutasi il 1° giugno 2012 al Teatro “G. Verdi”, alla presenza di numerose autorità, tra cui Nunzio Tacchetto, Sindaco di Vigonza (PD), comune di residenza del neo cavalier Roselli.

Marco Lué nw112

Visualizza il filmato sulla storia “TG in Segni”