Iscriviti: Feed RSS

Piattaforma per unire i sordi d’Europa

Piattaforma per unire i sordi d’Europa

In occasione dell’Assemblea del Forum Europeo Sulla Disabilità (EDF), svoltasi il 26 maggio 2012 a Copenhagen, è ufficialmente nata la Piattaforma  Europea della Sordità, della Difficoltà di Udito e della Sordociecità, costitutita da 5 grandi associazioni europee.

Il suo primo intento è quello di migliorare, rafforzare e coltivare una collaborazione solida e duratura tra gli Utenti Europei Impianto Cocleare (EURO-CIU), il Network Europeo dei Sordociechi (EDbN), la Federazione Europea delle Persone con Problemi di Udito (EFHOH), la Federazione Europea dei Genitori dei Bambini Ipoacusici (FEPEDA), e l’Unione europea dei Sordi (EUD).

Il tutto a beneficio delle persone sorde o ipoacusiche, persone divenute sorde e sordo cieche e le loro le famiglie, indipendentemente dalla lingua, dal sistema di comunicazione o dalle tecnologie che utilizzano.

Gli obiettivi principali della piattaforma sono:
– Lavorare insieme per rendersi più visibili;
– Programmare la partecipazione alle riunioni dei diversi organismi dell’Unione Europea;
– Fornire informazioni su argomenti specifici per contribuire al loro sviluppo;
– Nominare almeno un proprio candidato alle prossime elezioni del Comitato Esecutivo dell’EDF (European Disability Forum);
– L’eliminazione delle barriere alla comunicazione è l’impegno prioritario.

Nella foto i firmatari dello storico documento.

P. Vincenzo Di Blasio – nw121 (26 luglio 2012)

Yannis Yallouros, Vice Presidente EUD, Ricard Lopez, Presidente EDbN, Marcel Bobeldijk, Presidente EFHOH, Sari Paloposki, Vice Presidente FEPEDA, Gilles and Maria Teresa Cognat Amat, Presidente e Vice EURO-CIU.