Iscriviti: Feed RSS

Disabilità sensoriali nella relazione di Alessia Turchi …

Relazione di Alessia Turchi – Consiglio Generale 5 febbraio 2012 – Disabilità sensoriali

1. Cinema accessibile
A settembre abbiamo partecipato, in veste di capofila, al bando del Ministero delle Pari Opportunità “Promozione delle pari opportunità nel campo dell’arte, della cultura e dello sport a favore delle persone con disabilità”, insieme all’ente morale Istituto Vaccari e all’associazione culturale Consequenze Network.
Il progetto da noi presentato, “Cinema4all: esperienze visionarie”, mira a dimostrare come un accesso indiscriminato alla cultura sia possibile e facilmente realizzabile tramite la proiezione, nel corso di un anno, di 10 film accessibili in 5 sale cinematografiche del Lazio.
I 10 film saranno dotati di sottotitoli proiettati su schermo e di audio descrizioni trasmesse via cuffie in modo da assicurare alle persone sorde, cieche, ipoudenti e ipovedenti la partecipazione e la comprensione dello spettacolo.
Il progetto prevede, inoltre, l’organizzazione di corsi di formazione per ragazzi disabili in cui verrà loro insegnato come preparare ed effettuare i sottotitoli e le audio descrizioni, in modo da coinvolgerli attivamente nella realizzazione dell’accessibilità.
Scopo della partecipazione al bando è quello di dimostrare come la realizzazione dei diritti dei disabili sensoriali sia attuabile ed economicamente sostenibile.
I risultati dovrebbero uscire a marzo-aprile, al momento so solo che risultiamo tra i plichi ricevibili.

2. Protesi acustiche
Dopo quasi un anno, l’Antitrust ha risposto al nostro esposto, scrivendo che al momento non emergono elementi di fatto sufficienti a proseguire negli accertamneti, in quanto la differenza di prezzo rispetto agli altri Paesi europei è data anche da una minore domanda di ausili.
Non potendo fare una campagna di sensibilizzazione e considerando che il presidente dell’unione italiana degli audio protesisti e quello di Audio Nova si erano detti disponibili a collaborare, vorrei creare un gruppo di lavoro per l’inserimento nel nomenclatore tariffario degli ausili acustici digitali: al mometo il nomenclatore prevede la fornitura di apparecchi acustici “base”, analogici, e il costo/rimborso è di € 700 ad apparecchio mentre per gli apparecchi digitali (i più usati) la differenza è a carico del paziente.
Va sottolineato che l’impianto cocleare, non potendo essere fornito tramite nomenclatore, è regolamentato da normative regionali e completamente a carico delle asl (il costo è di circa € 40.000).
Viste le diverse mail e i contatti che ci erano arrivato a seguito della denuncia all’Antitrust, credo che questa campagna, se ben gestita e pubblicizzata, possa rilanciare l’associazione nei confronti dei disabili sensoriali.

3. Sottotitoli Rai
L’Agcom e la RAI continuano a non rispondere ai nostri esposti.
A dicembre, grazie anche a Mario Staderini, Libero ha pubblicato un articolo citando il nostro espsoto sul mancato rispetto del contratto di servizio.
Vorrei proseguire con il ricorso ma mancano persone sorde con cui farlo.

4. Collocamento mirato
L’iniziativa sta proseguendo con la raccolta dei prospetti informativi e con lo studio dei dati, con particolare attenzione quelli di Roma e provincia.
In settimana partirà l’invio della lettera al Ministro del Welfare, sulla falsariga di quella inviata a Balduzzi.
Inseime al gruppo di lavoro ristretto, si è deciso di organizzare una conferenza stampa per il lancio della denuncia a livello nazionale e workshop nel corso dell’anno.
Vorrei rpovare a coinvolgere maggiormente le cellule su questo tema, chiedendo un’attivazione nel richiedere i prospetti informativi delle aziende.

5. Sito soccorso civile
I contenuti di http://www.lucacoscioni.it/soccorso-civile sono stati copiati sul nuovo sito di soccorso civile.
Appena sarà inserita la revisione della pagina sulla RU486 e sarà fatta la verifica della mappatura sulla cannabis terapeutica il sito sarà pronto per essere lanciato.

Fonte: associazione Luca Coscioni – nw153