Iscriviti: Feed RSS

Raccomandazione di Tich Nhat Hahn

Il poeta vietnamita Thich Nhat Hahn
Thich Nhat Hahn è nato in Vietnam centrale nel 1926, all’ età di sedici anni fu ordinato monaco buddhista Rinzai, scuola di pensiero dello Zen, e da allora interpreta e promuove il Dharma quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Nel 1964, durante la guerra del Vietnam, ha dato vita al movimento di resistenza nonviolenta dei “Piccoli Corpi di Pace”: gruppi di laici e monaci che andavano nelle campagne per creare scuole, ospedali e per ricostruire i villaggi bombardati, nonostante subissero attacchi da entrambi i contendenti, poiché li ritenevano alleati del proprio nemico.

Si è stabilito in Francia, dove nel 1982 ha fondato Plum Village, comunità di monaci e laici nei pressi di Bordeaux, dove insegna l’arte di vivere in “consapevolezza”.

I suoi numerosi libri sono stati tradotti in molte lingue. Le edizioni italiane sono pubblicate da Ubaldini, Arnoldo Mondadori Editore e Neri Pozza.

« Com’è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

RACCOMANDAZIONE

Prometti.
Promettimi che oggi,
mentre il sole sta appena nascendo,
se anche ti abbatteranno con una montagna di odio e di violenza,
promettimi, fratello, che ricorderai
che nessun uomo è nostro nemico.

Solo pietà.
Solo odio.
Invincibili, illimitati.
Ma con l’odio non si potrà mai affrontare
la bestia che è nell’uomo.
Invece un giorno, quando affronterai
da solo questa bestia, il tuo coraggio intatto, il tuo guardo gentile,
dal tuo sorriso
sboccerà un fiore
e quelli che ti amano
ti vedranno
nei diecimila mondi della nascita e della morte
.

Ancora solo
Andrò a testa china,
sapendo però che l’amore è immortale.
E sulla strada lunga, difficile,
il sole e la luna splenderanno,
illuminando i miei passi

(Raccomandazione, poesia del monaco zen vietnamita Thich Nhan, tratto da “Essere Pace”, Ubaldini, 1989)

a cura di Marco Lué – nw167 – 11 novembre 2012


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di tutti circa il mondo della sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini