Iscriviti: Feed RSS

Legge di Stabilità 2013 e le persone con disabilità

Il primo è l’analisi della Legge di Stabilità 2013 che la Camera ha approvato definitivamente. Molte delle negative misure inizialmente previste dal disegno di legge sono state eliminate nel testo finale, ma permangono alcuni provvedimenti non del tutto positivi per le persone con disabilità .

Leggi l’articolo di Carlo Giacobini sul sito Handylex

Legge n.228 del 24 dicembre 2012, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2012. (Testo della Legge di Stabilità 2013)

__________________________________________________
Archivio:

Legge di Stabilità e persone con disabilità

Su diffusa richiesta dei nostri Lettori abbiamo anticipato la pubblicazione nel sito HandyLex.org di una prima analisi del disegno di Legge di Stabilità, approvato dal Consiglio dei Ministri martedì notte.

Non disponendo ancora del testo ufficiale (che verrà depositato a giorni alla Camera) questa prima analisi si basa sulla versione del disegno di legge sottoposta al Consiglio del Ministri e sulle successive dichiarazioni di provenienza ministeriale.

Il quadro che ne esce non è positivo per le persone con disabilità e i loro familiari e, più in generale, per le fasce più a rischio di povertà del nostro Paese.

In sintesi:
– vengono attuati nuovi pesanti tagli al Servizio Sanitario Nazionale che comporteranno una ulteriore riduzione qualitativa e quantitativa dei servizi;
– vengono ulteriormente ridotti i trasferimenti alle Regioni costringendole ad un’ulteriore compressione dei servizi ai cittadini;
– vengono aumentate di un punto le aliquote IVA diminuendo il potere di acquisto delle famiglie;
– vengono ridotte le aliquote più basse di tassazione IRPEF senza produrre significativi vantaggi per i redditi più bassi , e non producendo alcun effetto per i 3.4 milioni di poveri del nostro Paese;
– vengono per la prima volta considerati redditi imponibili le provvidenze economiche riservate alle persone disabili, producendo effetti negativi a cascata; con efficacia finanziaria molto ridotta, si interviene sui permessi riservati ai lavoratori (esclusi i lavoratori disabili, genitori, coniuge) il che assistono un familiare con grave disabilità, riducendone in quei giorni la retribuzione del 50%.

Questo il quadro in estrema sintesi, ma si invita alla lettura che riserva altre sorprese e approfondimenti.


Aggiornamento sul disegno di Legge di Stabilità

È stato diffuso il testo ufficiale del disegno di legge di Stabilità 2013 che ora passa all’esame delle Camere per la discussione, gli emendamenti e l’approvazione definitiva.
Seguiremo nelle prossime settimane l’andamento dei lavori parlamentari, dando conto delle modificazioni e delle novità
Va già osservato che rispetto alle prime bozze e alle prime indiscrezioni, nel testo ufficiale non sono presenti:
– imposizione IRPEF su indennità di accompagnamento a carico dei titolari di tale provvidenza nel caso in cui superino un reddito lordo di 15.000 euro annui; l’introito, previsto dal Governo, sarebbe stato molto limitato (250 milioni di euro);
– disposizioni per la riduzione della retribuzione, in casi particolare, dei permessi retribuiti (Legge 104/1992) fruiti da dipendenti pubblici per l’assistenza a congiunti con grave disabilità; la misura, per ammissione del Governo non avrebbe prodotto che 49 milioni di euro di risparmio.

Il testo, nonostante siano stati evitati questi “infelici” provvedimenti, contiene comunque elementi rilevanti per le persone con disabilità.

Se ne consiglia la lettura.

Visualizza il sito handylex.org

nw187 – 2012
__________________________________________________

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini