Iscriviti: Feed RSS

Gropello, un Parco intitolato a Furio Bonora

Gropello, un Parco intitolato a Furio Bonora. Il comune di Gropello Cairoli ha reso omaggio venerdì mattina (10 maggio, n.d.r.) a Furio Bonora, illustre concittadino scomparso nei primi anni Novanta e che dedicò una vita intera a cause sociali importanti, non per ultimo assumendo la presidenza provinciale dell’Ens (Ente nazionale sordi), carica mantenuta sino alla sua scomparsa. La giunta del centro lomellino ha deciso di intitolare il parco pubblico che si trova nei pressi della stazione ferroviaria proprio a Furio Bonora.

Il ritrovo è previsto alle 10 quando ci sarà il saluto del sindaco di Gropello Giuseppe Chiari, dopodiché subito dopo sono previsti gli interventi di Luigi Ferrari attuale presidente della Sezione Provinciale Ens di Pavia e del collega del quotidiano “Il Giorno” Pierluigi Bonora figlio di Furio Bonora. Alle 10,30 ci sarà spazio per “Interpretazione dello spazio” a cura degli alunni della scuola secondaria di primo grado “Fratelli Cairoli”. Seguirà il fresco.

«Al termine della cerimonia – spiega il capo della giunta gropellese – ci recheremo presso il cimitero comunale dove depositeremo un mazzo di fiori sulla tomba di Furio Bonora». Importante, come detto, l’impegno di Furio Bonora per la causa dell’Ens che lo scopo di integrare le persone sorde nella società, la promozione della loro crescita, autonomia e piena realizzazione umana.

«L’Ens – dice Luigi Ferrari – Esercita le funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi morali, civili, culturali ed economici dei sordi italiani attribuitegli dalle leggi, anche attraverso i suoi rappresentanti designati nei casi previsti dalle norme di legge. Scopo dell’Ens, che opera senza fini di lucro per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale».

Fonte: vivopavianotizie.it – 13 maggio 2013 – nw063

PER SAPERE DI PIU’

Gropello Cairoli 


Visualizzazione ingrandita della mappa

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini