Iscriviti: Feed RSS

Lingua dei segni tattile (List)

Lingua dei segni tattile (List). La lingua dei segni tattile è una forma tattile della lingua dei segni che si adatta alle esigenze di persone con vista ridotta o cieche. È una modalità comunicativa utilizzata da persone che hanno una doppia disabilità (visiva e uditiva), definite ‘sordocieche’.

Questa lingua viene usata anche quando le persone hanno un residuo visivo o acustico, che però non risultano sufficienti a percepire la lingua dei segni o la lingua parlata. Chi riceve il messaggio posiziona una o entrambe le mani su quelle della persona che desidera comunicare con lui in modo che la persona sordocieca possa sentire la forma della mano, la posizione del segno nello spazio ed il suo movimento.

Le due disabilità sensoriali moltiplicano ed intensificano il loro reciproco impatto, dando vita ad una forma di disabilità differente ed unica. Tutte le persone sordocieche si ritrovano a dover combattere con problemi di comunicazione, mobilità ed hanno difficoltà ad accedere al mondo delle informazioni. Ciò che per una persona ‘normodotata’ è routine quotidiana, come ad esempio percepire le notizie alla radio o telefonare, può non esserlo per un sordocieco.

Una delle più grandi sfide per questa categoria di persone è rappresentata dal fatto che, avendo una doppia disabilità a livello sensoriale, non hanno la possibilità di sperimentare la ‘compensazione’ del canale deficitario, in quanto entrambi risultano compromessi. È  per tale motivo che i sordociechi hanno necessità di usufruire di servizi specificamente pensati per loro, che tengano conto di entrambe queste condizioni.
Fonte: Lingua dei Segni Tattile (List) in Fb

GLOSSARIO:
LIS tattile Quando le persone non udenti perdono la vista, (ad esempio nella Sindrome di Usher) la Lis si trasforma in Lingua dei Segni Italiana Tattile. La persona sordocieca ascolta toccando con le proprie mani le mani di chi “parla”, percependo così il segno comunicato.

PER SAPERE DI PIU’
Lega del Filo d’Oro

Sabina Santilli – Fondatrice Lega Filo d’Oro


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini