Iscriviti: Feed RSS

Vincenzo Zoccano presidente del Forum Italiano sulla Disabilità

«Ci aspetta un lungo cammino, ma grazie a una splendida squadra, sarà possibile conseguire ottimi risultati. Dobbiamo mantenere e rafforzare i contatti con il Forum Europeo della Disabilità, l’Unione Europea e le Nazioni Unite, per costruire una nuova cultura della disabilità»: lo ha dichiarato Vincenzo Zoccano, dopo essere diventato il nuovo Presidente del FID (Forum Italiano sulla Disabilità), organismo che comprende le principali organizzazioni e federazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie nel nostro Paese e che ha un importante ruolo soprattutto a livello internazionale.

«Ringrazio tutti coloro i quali mi hanno dato fiducia; ringrazio il presidente uscente Franco Bettoni e il presidente nazionale dell’UICI Mario Barbuto. Tanto lavoro è già stato fatto, ma ancora moltissimo impegno e sforzo devono essere profusi perché tutte le barriere, non soltanto fisiche, ma anche culturali, vengano abbattute. Ci aspetta un lungo cammino, ma grazie a una splendida squadra, sarà possibile conseguire ottimi risultati. Dobbiamo mantenere e rafforzare i contatti con il Forum Europeo della Disabilità, l’Unione Europea e le Nazioni Unite, per costruire una nuova cultura della disabilità».
Lo ha dichiarato “a caldo” Vincenzo Zoccano, componente della Direzione Nazionale dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e membro dell’esecutivo della FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), dopo essere stato eletto Presidente del FID (Forum Italiano sulla Disabilità), succedendo a Franco Bettoni.
Sul suo nome si sono trovate concordi sia le due federazioni FAND e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che le maggiori Associazioni che si occupano di disabilità, presenti sul territorio nazionale.

Il FID, va ricordato, si è costituito nel 2008, dalla fusione tra il CND (Consiglio Nazionale sulla Disabilità) e il CID.UE (Consiglio Italiano dei Disabili per i rapporti con l’Unione Europea). Esso comprende tutte le principali organizzazioni e federazioni rappresentative delle persone con disabilità e delle loro famiglie e ha un ruolo molto importante non solo a livello nazionale, ma anche e soprattutto in campo internazionale. Sulla base, infatti, del perseguimento dei princìpi sanciti dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, ratificata nel nostro Paese con la Legge 18/09, e dall’Unione Europea nel 2010, il FID effettua proposte anche di tipo normativo, in relazione alle politiche europee e internazionali sulla disabilità, indica le linee operative nazionali presso le maggiori Istituzioni, dentro e fuori il Vecchio Continente, e prende parte ai lavori dell’EDF, il Forum Europeo della Disabilità.

Va ricordato in conclusione che l’elezione di Zoccano – il quale presiede anche la Consulta delle Associazioni di Persone Disabili e delle Loro Famiglie del Friuli Venezia Giulia – avviene in un contesto particolarmente importante, ovvero nel periodo in cui il Parlamento Europeo è impegnato nella discussione e votazione in seduta plenaria dei vari emendamenti riguardanti l’Atto Europeo sull’Accessibilità (European Accessibility Act), ciò di cui abbiamo ampiamente riferito a suo tempo anche sulle nostre pagine. (S.B.)

Fonte: superando.it

Chi è Vincenzo Zoccano.
Vincenzo Zoccano, esponente della disabilità, non vedente, si colloca tra i massimi esperti nel campo delle politiche della disbilità, delle tecnologie assistive, delle telecomunicazioni e dell’informatica per le persone con disabilità.
Nato nell’aprile del ’73, coniugato, 2 figli, si è da sempre impegnato per la causa e per le politiche della disabilità, facendone uno scopo di vita, secondo il principio “nulla su di noi senza di noi”.

PER SAPERE DI PIU’

Sito Vincenzo Zoccano

Forum Italiano sulla Disabilità

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fid.presidenza@gmail.com.