Iscriviti: Feed RSS

COSMOpoLIS.

COSMOpoLIS.
Spazio Incontri Internazionali d’Arte – Roma 26 gennaio – ore 16,30 –  ingresso libero fino a esaurimento posti

L’Istituto Statale per Sordi e il MAXXI presentano COSMOpoLIS, un programma di accessibilità per persone sorde e udenti segnanti, creato dal gruppo di lavoro formato in occasione della mostra Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein. Il museo si conferma così come un luogo di partecipazione, in grado di accogliere tutti e di offrire l’esperienza dell’arte con l’obiettivo di socializzare e facilitare lo sviluppo delle capacità personali. L’individuo è posto al centro di un processo di integrazione e sviluppo, in linea con la definizione ICOM del museo come istituzione permanente al servizio della società.

Le visite in LIS, dedicate a piccoli gruppi, avranno successivamente una cadenza mensile. Per i più giovani sono previste, sempre con cadenza mensile, visite guidate per ragazzi sordi e udenti che frequentano scuole integrate.

Maxxi_Invito_Eisenstein_ITA

Introdotto da Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura, l’incontro, con interventi di Stefania Vannini esperta in didattica accessibile, Ivano Spano Commissario straordinario ISSR, Rosa Anna Rinaldi esperta di accessibilità per sordi, Deborah Donadio ISSR, Antonio D’Angelo fisico e Prisca Cupellini.  Responsabile Comunicazione MAXXI, racconta l’esperienza di questo progetto, un’occasione per scambiare esperienze e ripensare il modo di confrontarsi con l’altro.

In occasione dell’incontro sarà possibile partecipare anche a una visita in anteprima alla mostra Gravity in Lingua dei Segni Italiana (Lis).

Con COSMOpoLIS il museo si conferma un luogo di partecipazione, in grado di accogliere tutti e di offrire l’esperienza dell’arte con l’obiettivo di socializzare e facilitare lo sviluppo delle capacità personali. L’individuo è posto al centro di un processo di integrazione e sviluppo, in linea con la definizione ICOM del museo come istituzione permanente al servizio della società.

Molte sono le iniziative pensate per l’integrazione dei pubblici, ciechi e vedenti , sordi e udenti, allo scopo di agevolare l’accessibilità di tutti al patrimonio culturale.

Il rapporto con la comunità sorda a partire dal 2013 è cresciuto progressivamente, con tanti appuntamenti e in collaborazione con l’Istituto Statale per i Sordi, con il quale il MAXXI ha siglato un protocollo d’intesa. Il MAXXI ha il suo segno-nome in lingua dei segni, adottato dalla comunità sorda e ispirato alla sua particolare forma architettonica.

Il progetto COSMOpoLIS è realizzato grazie al gruppo di lavoro: Mariapaola Antro, Stefania Bellini, Marco Caretta, Vanessa Migliosi, Violante Nonno. Un ringraziamento speciale ad Antonio D’Angelo fisico, appassionato di divulgazione scientifica.

Le visite in lingua LIS, dedicate a piccoli gruppi, avranno una cadenza mensile, la domenica dalle ore 11.00 alle 12.30, con appuntamento nella hall del MAXXI. Appuntamenti speciali inoltre saranno dedicati all’integrazione tra persone anziane della comunità sorda e persone anziane udenti della comunità del Flaminio.

PER SAPERE DI PIU’

Istituto Statale Sordi Roma

Sito Museo Nazionale Arti XXI Secolo

Storia dei Sordi d'Italia Laboratorio sociale dei sordi italiani