Iscriviti: Feed RSS

Don Tonino Bello e Papa Francesco

Tonino Bello (1935-1993), servo di Dio.
Nato a Lecce nel 1935, sacerdote nel ‘57, vescovo di Molfetta nel 1982, nel 1985 presidente del Movimento internazionale “Pax Christi”. Era notato proprio per la sua scelta di una vita comune, come tutti: Vescovo, prendeva l’autobus, e andava spesso in bicicletta, per non inquinare con l’auto, discorreva al bar con la gente, era difficile riconoscere la sua dignità dal vestito: la dignità di credente e di Vescovo brillava invece scintillante nei …suoi occhi.

Forbito e poetico scrittore coniugava il magistero evangelico con il servizio di persona alle famiglie di sfrattati che aveva accolto nella propria abitazione del palazzo vescovile. Non temeva di esporsi anche nelle manifestazioni pubbliche partecipando ai cortei non violenti e pacifisti in occasione dei conflitti internazionali.

Ci ha lasciato pagine squisite soprattutto nelle sue opere di devozione mariana.

Tonino Bello 1935-1993

Aveva a che fare con i malati, i disabili, con coloro che nessuno considerava e che rimanevano silenziosi nel loro dolore; dolori diversi ma pur che lacerano l’anima, che hanno la voce soffocata dall’indifferenza collettiva, che creano cicatrici evidenti nel cuore di chi li deve subire. A Molfetta spesso andava a trovare le sordomute a Villa Tortora della Piccola Missione per i Sordomuti. Si intratteneva con le suore e le anziane sorde. Altre volte vi si ritirava per scrivere pagine dei suoi libri.

Fu uno dei primi vescovi ad approvare il Movimento Apostolico Sordi.
P. Vincenzo Di Blasio

PER SAPERE DI PIU’

La biografia di Don Tonino