Iscriviti: Feed RSS

A perenne memoria del Cav. Uff. Guglielmo Invernizzi

Lunedì 14 maggio 2018 è morto, a 93 anni, il Cavaliere Ufficiale Guglielmo Invernizzi. Da dieci anni, per ragioni di età, si era ritirato a vita privata, pur seguendo con vivo interesse le vicende dei sordi.

L’Invernizzi, nel volume storiografico Di tutto e di tutti circa il mondo della sordità, scritto dal sordo fiorentino Franco Zatini e pubblicato nel 1994, è così indicato: «E’ noto come persona che si è dedicata con profonda passione e devozione alle attività dei sordomuti di Milano, come atleta e dirigente dello Sport. Ha assunto poi l’incarico più difficile della sua vita, come Presidente della Sezione Provinciale ENS più grande d’Italia, succedendo in tale carica – dal 1981 al 1999 – a Francesco Rubino, Manlio Marcioni e Filippo Brugnoli nella storia dell’Associazione silenziosa di Milano. Con il suo coraggioso contributo, ha ripreso la pubblicazione del “Bollettino ENS” di Milano. E’ Cavaliere Ufficiale della Repubblica con Decreto del 2 giugno 1990».

E’ stato poi, fino al 1996, anche Presidente del Consiglio Regionale ENS per la Lombardia.

All’annuncio della dipartita di Invernizzi, così lo ha ricordato la ex Presidente Nazionale ENS, Ida Collu: « Hai vissuto con tanti sogni nel cuore lottando per un ideale; hai amato e lottato con passione e intensità nella tua terra lombarda a volte arida e ingenerosa… Buon viaggio Amico e compagno di un viaggio pieno di sfide vinte e perse, grazie per quanto fatto e dato alla Comunità Sorda”. Che la terra ti sia lieve»

E pure io lo ricordo con tanto affetto, l’amico Guglielmo, avendolo ben conosciuto sin da giovanissimo, quando ero stato da lui convocato, come nuovo atleta della Società Sportiva Silenziosa – lui era il segretario e aveva invitato a quella riunione tanti giovani sotto i 20 anni per sapere se e come fossero interessati a svolgere qualche sport: erano davvero altri tempi, creati e ampliati dopo i fantastici VIII Giochi Internazionali Silenziosi di Milano 1957, in cui Invernizzi aveva profuso il suo massimo impegno, e fare una cronaca degli eventi di allora equivarrebbe a scrivere un romanzo. Invernizzi era impegnatissimo con le due forti squadre di atletica leggera, quella maschile e quella femminile, che per oltre 20 anni hanno reso gloria, tanto onore e innumerevoli titoli italiani e internazionali che stanno impressi nell’Albo d’Oro della sportiva “Silenziosa” .

Guglielmo Invernizzi 14 maggio 2018

Poi ho pure lavorato al suo fianco, prima subentrandogli alla segretaria sportiva quando Guglielmo, nei primi Anni 70, fu eletto nel Consiglio Provinciale ENS e poi Presidente dello stesso, di quando nel 1985 pure io entrai nel Direttivo ENS provinciale. Lavorando per i sordi, equivale a incrociarsi in diverse funzioni. Ora Invernizzi è andato a raggiungere i suoi predecessori e chi resta su questa terra attende il suo turno… Il tempo passa, ma i bei ricordi restano.
Marco Luè

PER SAPERE DI PIU’

Guglielmo Invernizzi

Storia dei sordiIn