Iscriviti: Feed RSS

Santuario di B.V. delle Grazie di Cavallermaggiore (Cuneo)

L’anno 1452, trovandosi la città dl Cavallermaggiore, nella provincia di Cuneo, desolata dalla peste e dalla guerra e facendosi perciò a Dio pubbliche preghiere il mercoledì 30 agosto 1452, al levar dei sole, apparve la Beata Vergine ad un povero sordomuto di nome Vincenzo Bongianino, che lavorava in un campo lontano dall’abitato. Restituitagli la parola e l’udito, la Beata Vergine, gli avrebbe pure dato un manoscritto, che diceva:

Ai diletti figli del comune e del popolo di Cavallermaggiore salute. Tutta intenta al vostro bene, portata da materno amore, la Madre di Gesù e Madre vostra, è pronta a soccorrere tutte le necessità dei fedeli. Le preghiere ed i voti che sono offerti a Dio sotto l’invocazione del mio Nome, sono a Lui particolarmente graditi. Iddio avrà misericordia di voi e non prolungherà più oltre i Suoi castighi. Voi pertanto dedicherete una Chiesa e la intitolerete al mio Nome, compiacendomi di essere venerata qual vostra Patrona. Essa sarà il vostro rifugio in tutte le avversità? MARIA MADRE DI GESU’.

Da Giovanni De Carlis nell’opera: Santuari Mariani legati alla storia dei Sordomuti, 1971.

 

Il Santuario della Madonna delle Grazie, originariamente innalzato dai monaci agostiniani in forme gotiche, venne ricostruito all’inizio dell’800 in stile neoclassico. Vi si può ammirare un dipinto raffigurante la Vergine, oggetto di devozione da parte dei cavallermaggioresi.
Da rimarcare la presenza dell’Immacolata di Jean Claret, pittore fiammingo (XVII secolo) e l’affresco di Giovanangelo Dolce raffigurante San Gerolamo e Paolo eremita (1581).
Tra le chiese sede di confraternita troviamo San Bernardino (o Santa Croce), sede dei Battuti Bianchi dediti originariamente all’assistenza degli ammalati.
L’edificio, settecentesco, venne commissionato dall’Abare Filippi e progettato da Francesco Gallo; presenta una cupola ellittica dipinta dai fratelli Pozzi.
Da ricordare lo splendido coro ligneo, risalente al primo ‘600.
All’interno si trovano gruppi statuari del Plura e del Clemente.

(da www.comune.cavallermaggiore.it)


Il Santuario della Beata Vergine delle Grazie di Cavallermaggiore (Cuneo).

Pubblicita storia sordi