Iscriviti: Feed RSS

Discriminazione: è importante? (Newsletter della Storia dei Sordi n.303 del 6 settembre 2007)

Con la direttiva 2000/43/CE l’Unione europea ha adottato una normativa per vietare le discriminazioni basate sulla razza o sull’origine etnica nell’ambito di occupazione, formazione, sanità, protezione sociale, istruzione e accesso a beni, servizi e alloggi. Inoltre ha anche adottato una normativa (direttiva 2000/78/CE) che vieta la discriminazione per motivi di disabilità, età, religione o credo e orientamento sessuale, applicabile solo al lavoro e alla formazione.

Tutti gli Stati membri hanno adeguato la propria legislazione nazionale a queste due direttive ma, soprattutto al di fuori dell’ambito lavorativo, esistono ancora considerevoli differenze da uno Stato all’altro.

Lo scorso 4 luglio la Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica on line per misurare il livello di discriminazione negli Stati membri: l’obiettivo principale è quello di voler conoscere l’opinione dei cittadini sul problema, chiedendo loro anche possibili soluzioni.

E’ possibile rispondere al questionario on line entro e non oltre il 15 ottobre 2007.

Allegati:


Fonte: pari opportunità.it – nw303


Newsletter della Storia dei Sordi n.303 del 6 settembre 2007