Iscriviti: Feed RSS

Storia della Promutis di Sondrio

Storia della Promutis. “Santificare la sordità” significa elevare il sordomuto nella considerazione e nella stima dei buoni; “non speculare mai sulla sordità” significa rendere al sordomuto giustizia morale e sociale.

 Il motto di Don Emilio Citterio.

E’ uscito il pregiato volume di 280 pagine edito nel dicembre del 2007 che raccoglie tutte le vicende concernenti il “passato” della “Pro-mutis” si tratta di una associazione di ente morale che si occupò della scuola dei sordi di Sondrio e provincia dalla sua costituzione alla realizzazione dell’ Istituto Provinciale dei Sordomuti (1926) con ricchi spunti storici, in particolare della persona del suo fondatore Don Emilio Citterio, “apostolo dei sordomuti valtellinesi” e delle straordinarie opere delle suore della Santa Croce dedicate, nell’umiltà missionaria con l’intero amore, ai bambini con la disabilità uditiva. Oltre ai numerosi educatori dei sordi e ai pionieri della Pro mutis sono incollati diversi articoli che citano le esperienze storiche dell’Istituto e dei suoi positivi risultati e infine le bellissime illustrazioni fotografiche.

La Sezione Provinciale ENS di Sondrio ha reso la propria gratitudine alla persona del sig. Olivo Ortensio, curatore e promotore di questa straordinaria iniziativa libraria, che con questo classico libro non possa mancare l’utile strumento di consultazione e di conoscenza della storia dell’educazione dei sordi non di una volta ma per approfondire più che mai la questione e le problematiche della scuola di oggi.

La storia dei sordi si congratula con il curatore Olivo Ortensio e con l’ENS di Sondrio per voler salvaguardare  l’opera della pro-mutis valtellinese nel suo patrimonio storico e culturale di alto valore.

Coloro che desiderano avere questo volume possono contattare via email direttamente l’ENS di Sondrio.

La suddetta opera è stata presentata dal Presidente Nazionale ENS Comm. Ida Collu all’evento avvenuto a Sondrio il 16 dicembre 2007. – rc094