Iscriviti: Feed RSS

Il logopedista?

Il logopedista è un operatore sanitario specializzato nell’educazione e nella rieducazione dei disturbi della voce, della parola e del linguaggio. Questa professione richiede non solo competenza, professionalità e preparazione, ma doti e qualità umane quali sensibilità, intuito, pazienza, creatività. E’ una figura professionale indispensabile ormai in molte strutture, sia pubbliche che private (servizi di riabilitazione, poliambulatori, case di riposo, scuole).

Il logopedista ha un ruolo importante in moltissimi settori; nel campo dell’età evolutiva collabora alla diagnosi di disturbi specifici di linguaggio, di disturbi d’apprendimento, di disfluenze(balbuzie)e si pone come riferimento nella loro rieducazione. nel campo della voce rieduca i disturbi vocali da disfunzione e post intervento nel campo della neuropsicologia cognitiva formula diagnosi funzionali in soggetti cerebrolesi e programma iter riabilitativi personalizzati, coerenti e razionali.

Per poter svolgere questa professione è indispensabile frequentare un corso di diploma universitario (3 anni), con frequenza obbligatoria e un tirocinio complessivo di 3000 ore.

Le patologie di competenza logopedica sono:
– disturbi della voce da cause disfunzionali (ipercinesie, incoordinazioni fonorisonanziali o pneumofoniche) o organica (noduli, granulomi, lesioni intracordali congenite, disfonie spasmodiche, muta vocale, paralisi) o post intervento (mls, cordectomie, laringectomie subtotali e totali)
– disturbi della pronuncia da cause organiche del vocal tract (deglutizione atipica, insufficienze velo-faringee, ipotonia muscolare, disprassie)
– disturbi della fluenza (balbuzie)
– disturbi delle funzioni corticali superiori con specifica attenzione alla codificazione ed alla decodificazione (afasie, agnosie, aprassie, disturbi dell’attenzione, disturbi della memoria)
– disturbi centrali della motricità del distretto fono-articolatorio (disartrie)
– disturbi oligofrenici da “insufficienza mentale” e/o da demenza
disturbi da lesione sensoriale (sordità e impianti cocleari)
– disturbi specifici di linguaggio (dislalie funzionali di varia origine, fonologici, disprassia articolatorie, dispercezioni uditive e visive, disturbi semantici, disturbi morfo-sintattici, pragmatici)
disturbi specifici degli apprendimenti (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia)e learning diseases

 Fonte: www.logopedista.it – in063