Iscriviti: Feed RSS

Nuovo riconoscimento in memoria di Giovanni De Carlis. (Newsletter della Storia dei Sordi n. 699 dell’ 8 giugno 2009)

Commemorazione 30° Anniversario scomparsa Comm. Giovanni De Carlis (1901- 1979)

Sabato 9 maggio 2009, in occasione della Festa Nazionale dell’E.N.S che ricorre il 12 maggio di ogni anno per coincidere con la data storica della nascita dell’ENS, il 12 maggio 1942, si è svolta a Prato Sesia una solenne cerimonia a ricordo del 30° Anniversario della scomparsa del Comm. Giovanni De Carlis, Primo Presidente Nazionale ENS (1948-1950).

Presenti oltre 60 sordi, fra cui quelli del Novarese e della Valsesia, il Vice Presidente Nazionale ENS cav. Franco Zatini in rappresentanza del Presidente Nazionale Comm. Ida Collu, il Presidente del Consiglio Reg. ENS Piemonte Marino Franco, assieme al suo Consiglio al completo, Il Consigliere Reg. ENS Lombardia Rita De Ros, i Presidenti delle Sezioni Prov. li ENS: di Novara Cav. Luciano Monferini, accompagnato dai suoi Consiglieri Andrea Alesina e Marco Federzoni e dall’ex Presidente Vicario Gaudenzio; di Milano Cav. Virginio Castelnuovo, con il suo Consiglio al completo; di Torino Cav. Rag. Alfonso Chiapparo con il suo Consigliere Giovanni Revelli; di Cuneo Rag. Gioacchino Castucci; di Verbania Davide Perucchini e il suo Cons. Valentino Bionda; di Vercelli i Consiglieri Serena Cremaschini, Rolando Mosca ; di Alessandria Daniele Martini.

Erano presenti anche il MAS Diocesano di Novara con il suo Presidente Ottavio Casaluci e alcuni soci del MAS di Milano.

Alle ore 9,30 il Sindaco di Prato Sesia dr.ssa Simonetta Rossi e il Consigliere Comunale Marilisa Muraro ci hanno accolti tutti in Piazza del Municipio, assieme alla cara signora Angela Cavallini
ved. De Carlis, accompagnata dalle sue due figlie, in un clima di grande festosità. Sono state scattate innumerevoli foto a ricordo di questo grande evento davanti al Municipio.

Alle 10,30 ci siamo avviati alla vicina Chiesa, dove è stata officiata da Don Antimo Okee la S. Messa in onore del Comm. Giovanni De Carlis, con le interpreti Monica Martini di Novara e Romina Rossi di Torino, le quali, assieme a Don Antimo, che conosce un po’ la LIS, hanno anche cantato in LIS durante l’ Omelia. Davanti all’Altare maggiore c’erano numerose ceste di fiori bellissimi e i sordi che tenevano i vessilli, in uno scenario davvero poetico. Don Okee ha benedetto i vessilli presenti. Al termine della S. Messa sono state scattate altre foto.

Indi ci siamo recati, in corteo, fino al Piazzale del Cimitero, intitolato al Comm. Giovanni De Carlis, dove era già stata officiata una cerimonia domenica 13 maggio 2007 con la scopertura di una targa da parte del Sindaco Simonetta Rossi della Città di Prato Sesia, città natale, per ricordarlo ai suoi cittadini.

Il Sindaco ha tenuto un discorso commemorativo, altamente commovente, nei riguardi del Comm. Giovanni De Carlis, dimostrando una grande sensibilità verso di Lui e tutti i Dirigenti ENS che lavorano per il bene dei Sordi. Ha voluto, assieme al suo Consiglio Comunale, erigere una stele di bronzo con la dedica al Comm. De Carlis, in quanto il Comune aveva accettato all’unanimità la proposta del Sindaco di dedicare, a ricordo perenne, il piazzale e la stele al Comm De Carlis, che per le sue numerose benemerite battaglie civili ha contribuito all’emancipazione ed integrazione sociale dei Sordi.

Il Cav. Franco Zatini, nel portare i saluti e auguri del Presidente Nazionale Comm. Collu e di tutti i Consiglieri Nazionali, ha rievocato le opere del Comm. De Carlis: sordo novarese, è stato uno dei protagonisti nella Costituzione dell’Ente Nazionale Sordomuti, e ricoprì la carica provvisoria di primo Presidente Nazionale dal 1948 al 1950. Dopo la promulgazione della Legge 698 del 21 agosto 1950, Vittorio Ieralla fu eletto primo Presidente dell’Ente Nazionale Sordomuti, legalmente riconosciuto dallo Stato. Infine Zatini ha espresso a nome suo e di tutti i Sordi parole di ringraziamento per le sue opere a beneficio dei Sordi di tutta l’Italia e ha dichiarato che certamente dal Cielo De Carlis ci stava guardando con felicità in questa cerimonia.

Il cav. Luciano Monferini ha dichiarato di essere orgoglioso che la sua Sezione di Novara annoveri fra i soci un illustre personaggio: “Pioniere della redenzione dei sordomuti” che è il Comm. Giovanni De Carlis, nato a Romagnano Sesia il 7/04/1901. Dotato di un forte spirito di umanità e religiosità, partecipò attivamente a tre importanti convegni organizzati dall’Unione Sordomuti Italiani (USI) negli anni Venti e Trenta e tenne diverse relazioni sull’abolizione dello stato di inabilitazione dei diritti civili e sulla difesa degli Istituti per sordomuti. Nel 1954 fu nominato direttore della Scuola Professionale ENS di Milano per giovani analfabeti. Si spense cristianamente nel 1978 a Milano all’età di 78 anni ed è sepolto nella tomba di famiglia a Prato Sesia.

Dopo i discorsi di circostanza del Presidente del Consiglio Regionale ENS Piemonte Franco, del Presidente ENS di Milano cav. Castelnuovo, del Presidente ENS di Torino Cav. Chiapparo, in omaggio alla memoria del Comm. De Carli, la signora Angela Cavallini, visibilmente commossa ed emozionata, ha infine scopertola stele assieme al Sindaco, fra innumerevoli applausi dei presenti, lo sventolare dei vessilli e del gonfalone del Comune.

Infine ci siamo incamminati verso il cimitero per deporre sulla sua tomba alcuni cesti di fiori e per pregare alla Sua anima.

Successivamente ci siamo recati al vicino ristorante “Lo Scoglio” dove abbiamo gustato un ottimo pranzo; infine, il commiato.

Alfonso Chiapparo