Iscriviti: Feed RSS

90 anni dalla costituzione del primo nucleo nazionale dei Sordi

A 90 anni dalla costituzione del primo nucleo nazionale dei Sordi

Sordi contestano la RAI
In occasione dei recenti disservizi della RAI un gruppo di sordi fiorentini aveva manifestato davanti alla Prefettura di Firenze contestando quei disfunzioni della Rai nei confronti degli utenti privi dell’udito: Il gruppo si era installato  davanti al portone di Palazzo Medici Riccardi, sede del Prefetto di Firenze, detto palazzo è di proprietà della Provincia di Firenze.

E’ da rimarcare che nello stesso posto nel 1922, c’era stata un’altra rivendicazione dei sordi fiorentini di allora soci della storica Associazione “Francesco Mangioni” fra i sordomuti della Toscana, oggi «Centro Anziani ENS Firenze»,  che rivendicava altri importanti diritti umani, essi chiedevano il riconoscimento dei diritti della persona sorda iniziativa promossa dalla Federazione Italiana fra le Associazioni dei Sordomuti,  fondata a Genova nel 1920, di cui l’associazione Mangioni di Firenze fu tra i fondatori 90 anni fa, ed è commovente ritrovare quella vecchia foto e confrontarla con quella attuale, un emblema a ricordo dei sordi di allora e di quelli di oggi, che accomuna i protagonisti delle due vicende, distanziati nel tempo, ma vicini nei fatti, ora più sentiti dalla comunità dei sordi che sono tutelati dalla loro associazione nazionale, quell’Ente Nazionale Sordi di cui già allora si sentiva il bisogno e la volontà di costituirla.

Ecco le due splendide foto: quella degli idealisti di ieri.. (la signora con la mano dei fiori: la vedova di Francesco Mangioni, primo direttore dell’Istituto Nazionale Sordomuti di Firenze, poi la quarta persona da sinistra: Francesco Micheloni, Presidente dell’Associazione romana Tommaso Silvestri, uno degli importanti dirigenti del sordomutismo italiano negli anni venti e trenta)

… e i contestatori di oggi.

Sordi in visita alla Biblioteca Marucelliana
In coincidenza dell’anno internazionale dei disabili, un gruppo di sordi fiorentini ha chiesto e ottenuto di poter  visitare la storica Biblioteca Marucelliana, fruendo
Della voluminosa storiografia raccontata – e tradotta in LIS da un’interprete – da parte del responsabile della biblioteca stessa, il quale ha esposto con meticoloso puntiglio di rarissimi e antichissimi volumi catalogati e raccolti in quella biblioteca.
La Marucelliana è una biblioteca pubblica statale del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Partecipa al Servizio Bibliotecario Nazionale, Polo SBN Biblioteca nazionale centrale di Firenze. Dotata di importanti collezioni sia antiche che moderne, ha continuato costantemente ad accrescersi dalla fondazione (1752) fino ad oggi, in virtù anche del deposito legale per Firenze e provincia, di cui è depositaria dal 1911. E’ una biblioteca di cultura generale e di ricerca su base storica con orientamento umanistico e artistico, soprattutto riguardo alla cultura fiorentina e toscana.
La sezione ENS di Firenze ringrazia la Direzione della Biblioteca di aver accolto favorevolmente la richiesta di una visita guidata a quel luogo di vasta cultura..

Il gruppo di sordi fiorentini che hanno visitato la Biblioteca Marucelliana

Un volume molto antico consultabile alla Biblioteca Marucelliana

________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini