Iscriviti: Feed RSS

L’isola dei sordobimbi.

Il primo rumore che esce dalla grande villa è la monotona cantilena delle suore. Sono solo le sei del mattino e già si espande con la sua bassa vibrazione a riempire i vecchi ambienti dagli alti soffitti. I bambini, piccoli ospiti, dormono, ma non ne sono disturbati. Nemmeno si può dire che ne siano cullati; hanno un sonno a prova di rumore. I loro piccoli apparecchi acustici sono spenti e allineati nella vecchia cassetta di legno. Ognuno di essi porta un nome: Ivan, Noemi, Loriana, Carola…

“I bambini sordi hanno una gestualità molto bella e una grande spontaneità. Molti di loro imparano, già a 3 o 4 anni a vivere lontano da casa e ad affrontare grandi sacrifici. I più piccoli sono aiutati dai più grandi, ma, debbono riuscire presto a tirare fuori i muscoli per non essere sopraffatti. Sono bambini molto autonomi, talvolta persino un po’ selvaggi. Ho seguito alcuni di loro per un anno raccontandone i bizzarri percorsi.”
Stefano Cattini

Stefano Cattini nasce a Carpi (Modena), nel 1966, dove tuttora vive e lavora come autore di audiovisivi. Gran parte del suo tempo è impegnato nella realizzazione di laboratori di cinema per le scuole. Ha diretto Ivan e Loriana premiato a Bellaria, Parma, Forli (Sedicicorto), Piacenza (Concorto), Bra e selezionato a Genova, Reims (Clin d’Oeil), Vancouver (Doxa), Spalato. L’ombra della mia casa, Premio Filmare la storia Torino 2009, Primo Classificato Scuole Superiori.

Candidato al David di Donatello 2010 nella sezione Documentari.

 

 

L’isola dei sordobimbi. Regia Stefano Cattini.
Soggetto e sceneggiatura  Stefano Cattini e Giusi Santoro
Direttore della fotografia Stefano Cattini
Montaggio Giusi Santoro
Musica Like a Shadow?
Produzione Doruntina Film e Giusi Santoro con il contributo di: Emilia-Romagna Film Commission
Formato Dv cam
Durata 80′
Anno 2009

Fonte: www.docintour.eu