Iscriviti: Feed RSS

Gallaudet Thomas Hopkins, Gallaudet Edward Miner, Gallaudet Thomas

La Gallaudet University (in Washington D.C.) è l’unica università al mondo per i sordi*, dove gli insegnanti udenti e no, svolgono le loro attività mediante l’ASL (lingua dei segni americana) e l’inglese segnato.

La storia di come si arrivò alla fondazione di questo istituto, fa quasi parte della eggenda: il reverendo Thomas Hopkins Gallaudet (1787-1851), colpito dalle difficoltà e dall’isolamento in cui si trovava Alice, figlia sorda del chirurgo Mason Cogswell di Hartford, cercò di istruirla personalmente e propose al padre di creare una scuola per sordi in quella città.

Per trovare persone adatte ad organizzare tale impresa, Gallaudet andò in Inghilterra e isitò le scuole oraliste, dove però il metodo d’insegnamento fu difeso come “segreto”; il everendo passò allora a Parigi dove visitò l’Istituto per Sordomuti e conobbe Laurent Clerc, insegnante sordo innovatore e geniale. Gallaudet rimase entusiasta di Clerc e del metodo gestuale e gli propose di andare in America con lui: durante i 50 gg di traversata Clerc imparò l’inglese e Gallaudet i segni!

L’anno successivo, nel 1817, fu così fondata a Hartford (Connecticut) da T. Gallaudet, L. Clerc e da M. Cogswell la 1ª scuola americana per sordi.

A ricordo di questa storia, fu nel 1887 eretta, ed ancora è presente all’Università, una statua di bronzo, a spese dei sordi di tutti gli Stati americani, dove T. Gallaudet è rappresentato nell’atto di mostrare il segno corrispondente alla lettera A alla sua prima allieva, Alice Cogswell.

La lingua dei segni francese, portato da Laurent Clerc (1786-1869), ben presto si amalgamò con la lingua dei segni locale e, con il contributo importante dei sordi della Comunità di Martha’s Vineyard, diede origine all’ASL.

Con grande rapidità, grazie a questo strumento comunicativo, fu possibile alfabetizzare e istruire i sordi degli Stati Uniti.

Nel 1864 fu fondato il primo istituto di studi superiori specifico per sordi, il Gallaudet College, a Washington il cui primo direttore fu Edward Miner Gallaudet (1837-1917), figlio del reverendo Thomas Hopkins.

Gallaudet Edward Miner

I sordi così poterono dimostrare di essere all’altezza degli udenti in ogni settore  dell’attività accademica.

E. Gallaudet combatté tutta la vita il movimento d’opinione capeggiato negli Stati Uniti da Alexander Graham Bell (1847-1922), che si opponeva all’uso dei segni e ne chiedeva l’eliminazione da ogni ordine scolastico (è interessante ricordare che sia Bell che Gallaudet erano figli di madri sorde, che avevano però un atteggiamento diametralmente opposto nei confronti della sordità!).

La morte di Edward Miner Gallaudet nel 1917 vede il declino dell’ASL, perfino dalla sua scuola, anche se gli studenti continuarono ad usarlo per le loro comunicazioni private. Questa perdita di legittimazione dell’ASL ebbe un effetto deleterio sulla comunità dei sordi, sulla loro istruzione e sulla loro immagine di sé.

Fu solo negli anni ’50 che, grazie ai rivoluzionari studi linguistici di William Stokoe (1919-2000), si cominciò a esaminare con criterio scientifico la lingua dei segni americana, dandole la dignità di “sistema di comunicazione”.

Negli anni ‘70 si aggiunsero poi le fondamentali ricerche di Klima e Bellugi. Chomsky che aveva definito il linguaggio come “una specifica corrispondenza suono-significato”, interrogato su come considerasse i linguaggi basati sui segni, si mostrò molto aperto e riconsiderò il linguaggio come “corrispondenza segnale significato” (citato da Oliver Sacks (1933) “Vedere Voci” ).

Grazie anche a questi studi linguistici, l’oralismo che regnava indiscusso nelle scuole, cominciò a perdere terreno e i sordi ripresero la loro battaglia in difesa della “loro lingua”, come strumento che legittimava il loro sentirsi popolo, comunità e non un gruppo di individui isolati, inabili e dipendenti dagli udenti.

Cominciarono a far udire la loro voce al paese che “scoprì” l’esistenza e i problemi di questa minoranza grazie anche a programmi televisivi, a libri, a opere teatrali e films come “Figli di un dio minore”.

Alla Gallaudet, dopo un secolo di presidenza di persone udenti, gli studenti, con una pacifica rivolta (vivacemente descritta da O. Sacks nel suo “Vedere Voci” Adelphi 1990) nel 1988 ottennero l’elezione di un rettore sordo, King Jordan, attualmente ancora in carica (e che ha inaugurato il “Deaf Way”).

Attualmente la Gallaudet Universyt comprende la scuola per la 1ª infanzia, la scuola elementare, superiore e l’Università: il bambino sordo è accolto dalla nascita fino ai 21 anni.

L’Università si presenta come un grande crogiolo di esperienza e di ricerca per l’educazione dei bambini e dei ragazzi sordi e delle loro famiglie.

* dedicata alle discipline umanistiche, mentre in altre università (la più famosa è quella di Rochester (Istituto Nazionale Tecnico per i Sordi) nello Stato di New York) hanno dei programmi per i sordi di indirizzo scientifico

Fonte: associazionemarcoli.it


Thomas Gallaudet (1822-1902).
Sacerdote, nacque a Hartfor Connecticut. Figlio di Thomas Hopkins Gallaudet, fu pioniere di larga fama dell’educazione pedagogica specile per sordi negli USa. Sua madre, Sophia Fowler (1798-1877), che era sorda, per questo desiderò a fondare la scuola che divenne l’Università.

Dopo la Laurea presso il Trinty College in Hartford, Gallaudet accettò il posto di insegnante nel nuovo Istituto New York e dove incontrò la sorda Elizabeth Budd, che divenne la sua moglie.

Seguendo le orme del padre (Gallaudet Thomas Hoplins, n.d.r.) nel 1852 stabilì la Chiesa di Sant’Anna per i sordomuti a New York City e nel 1885 fondò la Casa Gallaudet per Sordi nei pressi di Poughkeepsie.

Uno degli studenti Gallaudet, Henry Inverno Syle, divenne la prima persona sorda ad essere ordinato dalla Chiesa Episcopale. Sia la Gallauder e Syle sono inseriti nell’elenco della Chiesa episcopale “Calendario dei Santi” di 27 agosto.

Gallautet Tohmas fu sepolto nel cimitero di Cesar Hill in Haertford, Connecticut.

Gallaudet Tohmas (1822-1902)

 

Franco Zatini – nw118

Gallaudet e Casa Bianca


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini