Iscriviti: Feed RSS

Catalogo Biblioteca Centrale Ens

Nel 1997 é giunto in porto il primo e storico catalogo della Biblioteca centrale “Vittorio Ieralla”, elaborato dalla raccolta di tutti i materiali bibliografici giacenti presso la Sede Centrale dell’Ente Nazionale Sordomuti sin dalla sua fondazione per oltre 3300 schede. Questo lavoro è stato felicemente concluso con notevole impegno e sacrifici. Detto lavoro è realizzato per opera di Franco Zatini con la collaborazione di Angelo Santoro e Giovanni Gorgoglione.

Bisognava realizzare un’opera incompiuta con urgenza per fornirla a quanti la richiedevano per un utile servizio di informazione e soprattutto per salvaguardare il patrimonio bibliografico dei sordi. Si tratta di un primo passo molto importante nell’ambito del Progetto Finalizzato C.N.R. “Beni Culturali”, Unità Operativa “Archivio storico di ricerca sulla lingua e la cultura dei sordi” (A.ST.E.R.LI.C.S.) coordinata dall’Istituto di Psicologia del C.N.R., ed a cui l’ENS ha aderito attivamente.

Il contenuto di detto catalogo è nelle opere che riguardano la sordità e tutte le sue implicazioni (diagnosi, protesizzazione, prevenzione, riabilitazione, educazione, istruzione, etc.) e ambiti diversi (cultura, lingua, storia, etc.), salvo alcuni volumi già catalogati che non rientrano nella categoria specifica ma che erano utili per l’ENS quando era un Ente pubblico (su questioni amministrative, fiscali, etc.).

La catalogazione delle medesime opere è avvenuta ripetutamente nei tempi in cui l’ENS era un Ente pubblico (1950-1978) e poi privato (1979): le opere censite erano state trascritte l’ultima volta nel 1987 in apposite schede fino al n. 2200.

Dal mandato presidenziale dell’E.N.S. dell’Ins. Ida Collu (1995) si è ripresa l’attività della Biblioteca e sono stati aggiornati oltre 3300 dati con l’ausilio del computer e registrati esclusivamente i libri “specializzati”, che riguardano la sordità e la disabilità ad essa collegata.

Ci auguriamo che piano piano il patrimonio librario dell’ENS potrà arricchirsi attraverso i nuovi arrivi ed il recupero dei vecchi libri che si dedicano all’educazione dei sordi e potrà risultare utile per la consultazione di ricerche e studi sulla persona sorda, nonché per una migliore conoscenza del mondo dei sordi.

Prossimamente saranno catalogate le riviste nazionali ed internazionali gestite dai sordi e non, dell’archivio storico dell’E.N.S. e di altri settori (legislativi, documentari, etc.).

 Sono sempre graditi i suggerimenti, nonché la segnalazione di eventuali errori materiali del presente catalogo, che contribuiranno al miglioramento del patrimonio bibliografico gestito dal Centro Nazionale Documentazione Informazione e Storia dei Sordi ENS “Vittorio Ieralla” che è sempre a vostra disposizione per ogni chiarimento e notizia.

Il messaggio della presentazione “Opera del Catalogo Biblioteca Centrale Ens”

Finalmente un CATALOGO che raccoglie preziosissimo materiale bibliografico a testimonianza di una “storia” che appartiene alla comunità dei sordi che traccia il loro cammino e – parallelamente – quello dell’Ente Nazionale Sordomuti sin dalla sua costituzione e riconoscimento giuridico.

Si tratta di un “capolavoro” storico raccolto presso gli archivi dell’ENS in più di tremila schede che è diventato una fonte di informazioni/consultazione per quanti vorranno conoscere ed approfondire la loro conoscenza sulla sordità, sulle persone sorde e sulla loro evoluzione culturale e linguistica.

Tutto questo lavoro si è potuto realizzare nell’ambito del Progetto Finalizzato BENI CULTURALI del CNR, grazie all’azione promotrice di Virginia Volterra appassionata studiosa dei rapporti tra linguaggio e sordità e pioniera degli studi sulla LIS, Lingua dei segni italiana.

Questo lavoro di ricerca, riordino e catalogazione oggi è diventato patrimonio storico-culturale di enorme valore. L’altro elemento estremamente importante è che l’ENS oggi può con orgoglio “aprire” le porte della sua biblioteca per consentire non solo agli addetti, ma anche ai profani una piacevole full immersion in un mondo non sonoro, ma sicuramente fantastico nella sua cultura e lingua visiva.

Non a caso infatti la Biblioteca ha il nome di Vittorio Ieralla – Presidente dell’Ente Nazionale Sordomuti (dal 1950 al 1982) che più di tutti ha saputo rappresentare le esigenze dei sordi italiani per una maggiore autonomia, per una migliore educazione scolastica, per un più incisivo potere contrattuale dei sordi a tutti i livelli sociali, politici e istituzionali.

Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno e al lavoro di Franco Zatini che con tenacia e abnegazione si è dedicato  a questo compito.

Oggi con orgoglio, possiamo dire che finalmente ci sentiamo piccoli, grandi protagonisti di una storia che appartiene a tutti.

Ida Collu – Presidente Nazionale ENS – Roma, Settembre 1998 – XXXX Giornata Mondiale dei Sordi
________________________________________________

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini