Iscriviti: Feed RSS

Legge di stabilità 2018 ed i sordi italiani

La legge di bilancio 2018 e le persone con disabilità. Nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre (Supplemento Ordinario, n. 62 alla Gazzetta Ufficiale n. 302) è stato approvato il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020.”

La norma, approvata in via definitiva dal Senato, è quindi la Legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Il testo finale, nel complesso, risulta parecchio fragile in quanto a politiche ed innovazioni a favore delle persone con disabilità. Mancano interventi sostanziali nell’ambito della scuola, della promozione dell’inclusione lavorativa, della non autosufficienza, dell’avvio reale dei Livelli Essenziali di Assistenza approvati quest’anno dopo una pluriennale attesa. Altri interventi, pur marginali, rivolti alla generalità dei cittadini non sono scevri da lacune e talora discriminazioni indirette per le persone con disabilità.. E ciò nonostante in sede di dibattito parlamentare vi fossero proposte di emendamento non rivoluzionarie ma certamente di interesse.

Nel sito handylex.org propone l’analisi dei passaggi più rilevanti per le persone con disabilità e per le loro famiglie. Concentriamo quindi la nostra attenzione sui passaggi più rilevanti per le persone con disabilità e per le loro famiglie.

Fondo per il sostegno del ruolo di cura e di assistenza del caregiver familiare
Reddito di inclusione (ReI)
Figli a carico
Detrazione spese di abbonamento al trasporto pubblico
Pagamento pensioni, assegni e indennità
Fondi vari e altri contributi

Carlo Giacobini. Direttore responsabile di HandyLex.org

PER SAPERE DI PIU’

Sito Handylex

Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2017

Legge di stabilità