Iscriviti: Feed RSS

La scomparsa del professore Harlan Lane, “portavoce dei sordi”

Sabato 13 luglio 2019 la Comunità dei sordi ha pianto per la morte del Dr. Harlan Lane, nato a Brooklyn, New York,  il 19 agosto 1936, quindi 82 anni.

Lane era noto in tutto il mondo come psicolinguista, professore alla Northeastern University di Boston, che si era concentrato sulla lingua e la cultura dei sordi ed è l’autore, o co-autore, di numerosi testi seminali, tra cui The Wild Boy of Aveyron(1976), When the MindHears: AHistory of the Deaf(1984), The Deaf Experience:lassics in Language and Educastion(1984), The Mask of Benevolence:Disabiltare la comunità dei non udenti (1992), A Deaf Artist in EarlyAmerica: The Worlds of JohnBrewster, Jr (2004), ed è co-autore di A:Journey into the Deaf-World (1996) e The People of the Eye: Etnia e ascendenza sordi.

Per gli adulti che perdono l’udito, la sordità è un’evidente stato di disabilità, ma non è così per i sordi che nascono da altri sordi, per i quali la sordità è invece la chiave per la loro identità. I non udenti sposano prevalentemente altri sordi, e questo dimostra quanto inetto sia, per loro, il concetto di disabilità.

Lane-Harlan

Secondo quanto ha lasciato scritto Lane, “Uno studioso di disabilità dice che le persone sorde rifiutano l’idea di avere una disabilità, perché c’è uno stigma associato alla disabilità e le persone sorde cercano di arginare lo stigma, anzi quando una donna sorda culturalmente è incinta, generalmente dice che “amerò il bambino, sarà mio figlio…, ma se fosse sordo, sarebbe davvero bello!”, per cui è anche un valore positivo, è solo natura umana che vuole un bambino come i genitori. Questo è un dato di prova che le persone sorde non si considerano disabili.

Lane era un sostenitore schietto per l’evoluzione culturale e sociale dei sordi e articolava le sue opinioni sia in ambienti scientifici, sia a mezzo stampa.

In particolare, si dichiarava preoccupato per l’impatto degli impianti cocleari, poiché “ … le tecnologie della normalizzazione cercano di istituzionalizzare i significati”, mentre i bambini e gli adulti sordi già vivono la vita più piena e danno il massimo contributo alla società eteroenea”, cioè di diversa natura.

Harlan Lane aveva conseguito la laurea in Psicologia  presso la Columbia University e poi il dottorato di ricerca, sempre in Psicologia, all’Università di Harwardd nel 1960. Nel 1973 il Dr. Lane ha  conseguito il dottorato in Lettere su psicologia linguistica, neurolinguistica, elaborazione del linguaggio e lingue firmate, all’Università La Sorbona di Parigi
In seguito, il professore stabilì il programma American Sign Language alla Northeastern University, insieme con altri ricercatori, per assicurarsi che gli studenti ASL imparassero adeguatamente, come se udissero. Ha creato la New England Sign Language Society, per approfondire la conoscenza della lingua dei segni americana.

Molti sono stati i premi e riconoscimenti conseguiti da Lane, fra cui della Federazione Mondiale dei Sordi. Nel 2014 è stato nominato Commandeur de l’Ordredes Palmes Acàdemiques, il più alto riconoscimento accademico conferito dalla Repubblica Francese.
Marco Luè

PER SAPERE DI PIU’
Harlan Lane

Marco Luè

Leonardo da Vinci storia dei sordi - Copia