Iscriviti: Feed RSS

1912 – Istituto S.Maddalena di Canossa per Sordomute in Catania (Istituto Canossiano)

Le suore  della Carità (canossiane) spandevano l’operato  della Santa  fondatrice Maddalena  di Canossa  in tutte  le partì   d’Italia e, verso la  fine dell’ottocento, ad Enna  cominciarono  a fondare l’Istituto Canossiano su  iniziativa del  Barone Albino  Grimaldi non solo per  accogliere le  bambine povere  ma anche  per istruire  le sordomute  di cui  una era  la figlia  del suddetto  Barone. Era nel 1912.

Queste prime  suore canossiane  provenivano da  Brescia ed  erano in  possesso del  titolo di  specializzazione all’insegnamento   e si  dedicarono con   amore materno e   cristiano  alla scuola  per sordomute in applicazione  del metodo  esercitato negli  Istituti canossiani  dell’Italia settentrionale.

Successivamente  le suore  medesime istruirono  privatamente alcune sordomute che  si presentavano  alla scuola  nelle case  canossiane in  Sicilia nel periodo dal 1912 al 1933.

Ma nel  1933 madre Francesca  Gogna, già educatrice nell’Istituto di Mompiano  (Brescia) permise che  le sordomute  affluissero all’unico  centro con la propria  scuola cosidetta  speciale con  annesso il  convitto, successivamente scelse  il Collegio  nei pressi  della città di Acireale  messo a disposizione  del Mons. Gennardi.

L’opera  canossiana di  Acireale per  l’educazione delle  sordomute durò per quasi  20 anni con  risultati sufficienti  anche se  la ricerca  di una  sede adeguata  trovava per  la mancanza  di comprensione e di disponibilità delle autorità.

Alla  sezione sordomute  del Collegio  di Acireale  fu riconosciuta la scuola parificata per  le sordomute   e fece  la propria  scuola elementare  con un  esiguo numero  di sordomute  aumentando fino a raggiungere  la punta  massima. Successivamente aprirà anche  la scuola  materna in  Catania. Per esigenze scolastiche nel  1949 venne trasferita al  complesso scolastico  più spazioso di Catania concludendo  l’ulteriore  trasferimento  prima di  Enna, poi  alcune città in Sicilia   poi ancora  ad Acireale. Infine a  Catania  presso l’istituto  “Santa Maddalena  di Canossa “in  Via dell’ Etna , 593.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Le suore  dirigono, oltre la  scuola audiofonetica  dotata degli  attrezzi per  la  rieducazione  fonetica e  acustica, anche  la  scuola cattolica  parificata per i bambini  normoudenti con  annesso il convitto dove  svolge la  sua attività regolarmente  fino ad  oggi nonostante  che le  alunne prive  dell’udito diminuiscano  progressivamente da  quando è stato  fondato un  nuovo istituto analogo in altra città (1965) e  per  l’inserimento dei  sordi nelle  scuole dei normali.

Attualmente  funziona la  scuola materna  ed elementare  frequentata da poche sorde.

La  scopo principale  per le  suore di  “fa conoscer  Gesù” è quello di formare la  mente   ed  il cuore  della ragazza  con la  valorizzazione della  loro persona  nel suo  sviluppo integrale  e dalla  medesima scuola  escono qualificate non solo   a livello  professionale ma anche   livello  morale   religioso.

La città di Acireale  resta il  segno dell’importante  istituzione nei  tempi difficili  in Sicilia .

In Sicilia gli istituti  per sordi  fino  al  1912 operavano solo  in due  città (Palerm dal  1834  e Trapani  solo per  brevissimi periodi) a  causa  della mancanza  di mezzi e   di fondi per  la necessità di  funzionamento  delle scuole attrezzate per  l’istruzione   e per la  scarsità dell’impegno politico  e religioso  per la  scuola speciale.

Invece  l’Istituto Canossiano  di Acireale  prima e   di Catania  poi contribuiva  ad accogliere  le sordomute  riducendo notevolmente   il disagio  dei familiari  per la  lontananza dagli  affetti come  succedeva quando  le loro  figlie studiavano  negli istituti  del nord  Italia  fino    al momento  della fondazione  dei seguenti  nuovi Istituti nell’isola: Messina Palermo (secondo  Istituto) e   Catania (secondo  Istituto) che avvenne   negli anni  cinquanta nonchè  a Faro  Superiore ed a   Marsala  negli anni  sessanta.

L’Istituto  Canossiano per le sordomute di  Catania è all’undicesimo posto cronologio di  fondazione per  opera delle  figlie di Santa Maddalena  di Canossa  per l’educazione  particolare alla  suddetta categoria.

LE SUORE CANOSSIANE
La Congregazione  “Figlie della  Carità” ha la  sede nella  casa madre  di Verona  presso il  Convento di  San Giuseppe  mentre la  Curia Generalizia  in Roma  in Via  della Stazione  Ottavia e  sul campo scolastico per i  sordi  le suore, in possesso  dell’insegnamento specializzato, operano in  molte città durante la loro storia.
Le suore dipendono dalla Curia generalizia di Roma.
Non  è stato possibile  elencare le  Superiore perché non  si dedicavano  solo all’Istituto  delle sordomute. all’inizio del  1933 ad Acireale  funzionava la sezione per  le sordomute  nell’Istituto dei  normali  e così pure a  Catania funzionò  la scuola  per sordi e  per udenti è per questo  che non  è stato possibile  rintracciare alcun  dato.

COLLEGAMENTI DELLO STESSO RIFERIMENTO  ED ORGANIZZAZIONE DELLE SUORE CANOSSIANE
Istituto Canossiano di Verona
Istituto Canossiano San Vincenzo alle Chiuse di Milano
Sezione femminile del Pio Istituto Sordomuti di Milano
Istituto Canossiano Monastero di S.Alvise per le sordomute di Venezia;
Istituto Canossiano per le sordomute di Bergamo
Istituto Canossiano per le sordomute di Cremona
Istituto Sordomute “Celesia” di Como
Opera Pia Sordomute Povere di Crema (Cremona)
Istituto Canossiano Scuola Audiofonetica di Mompiano (Brescia)
Istituto Canossiano per le sordomute di Pavia
Sezione femminile del Pio Istituto dei Sordomuti di Pavia
Sezione femminile dell’Istituto Principesco Arcivescovile per Sordomuti di Trento
Pia Fondazione “Elena Vendramin Calergi ved. Valmarana’’ per le sordomute da Noventa Padovana (Padova)
Istituto Canossiano per le sordomute di Acireale e Catania
Istituto Scuola Audiofonetica di Potenza

NOTE DI EVIDENZA E RIEPILOGATIVE
1912 – Fondazione della sezione per sordomute del Collegio “Santa    Rosalia” di Acireale  (Catania). Gestito dalle  suore  maestre canossiane;
1949 – Apertura dell’Istituto  canossiano per  Sorde di Catania e trasferimento delle alunne da Acireale.

(Madre Ida Sartorio, una delle insegnanti nell’Istituto Canossiano in Sicilia)

 

PER SAPERE DI PIU’
Suore Canossiane di Enna

«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini