Iscriviti: Feed RSS

Spazio Sergio Ridolfi della Casa del Sordoparlante di Milano (Newsletter della Storia dei Sordi n. 733 del 27 ottobre 2009)

Lunedì 11 dicembre 2006 è stata una giornata particolare per la Sezione Provinciale ENS di Milano: è stato inaugurato lo «Spazio Sergio Ridolfi» nel locale seminterrato, completamente ristrutturato grazie alla consistente donazione offerta dalla signora Eles Magnani, madre di Sergio Ridolfi, prematuramente scomparso nel luglio 2003, all’età di 54 anni.

La signora Eles, per commemorare la memoria del figlio, aveva contattato il Consigliere Anziano della Sezione ENS di Milano, Amedeo Tommasi, che era collega di Sergio, esprimendo il desiderio di offrire qualcosa di utile alla Sezione ENS milanese, di cui Sergio era Socio, e aveva proposto di acquistare un pulmino; ma poi, considerando che quello si sarebbe deteriorato in pochi anni, e saputo che erano in atto progetti di ristrutturazione della «Casa del Sordoparlante» di Via Boscovich, 38, e considerato che un suo ex alunno di scuola – essa era stata insegnante elementare – è poi diventato un rinomato ingegnere edile, l’ha incaricato di elaborare un progetto per ristrutturare il locale seminterrato della «Casa», un tempo adibito a palestra – ma ormai era molto malandato nelle strutture.

L’ingegnere aveva eseguito dei sopralluoghi e quindi, dopo un lavoro accurato, aveva fatto pervenire a Tommasi una voluminosa cartella contenente una serie di disegni tecnici per la ristrutturazione e il preventivo per effettuare i lavori… un importo che il Tommasi, contabile della stessa Sezione ENS, sapeva non si sarebbe potuto sostenere in alcun modo. Ma è stata la signora Magnani Ridolfi a tranquillizzare: «Quelle spese sono tutte a mio carico!», e così sono iniziati e poi conclusi i lavori, senza quasi che i soci milanesi che periodicamente frequentavano il Circolo e gli uffici ENS, neppure si erano accorti che il locale seminterrato veniva smembrato e rimesso a nuovo… che più nuovo e più splendente non si può!

I dirigenti ENS, stupiti e orgogliosi di quella fantastica trasformazione, hanno così programmato, per lunedì 11 dicembre 2006, d’accordo con la signora Eles Magnani, la solenne inaugurazione dello «Spazio Sergio Ridolfi». Quell’evento è stato fatto coincidere con la venuta a Milano della presidente nazionale Ida Collu, che dopo avere dato un fattivo apporto alla sistemazione di una annosa vicenda istituzionale con il Pio Istituto Sordi, si è ritrovata, incredula e commossa, ad ammirare una realizzazione che a descriverla si stenta a capacitarsi della realtà.

Alla cerimonia inaugurale per il taglio del nastro – necessariamente ristretto a pochi invitati per non stipare eccessivamente il locale – fatto dalla signora Ridolfi, sono intervenuti anche diversi congiunti dello scomparso. La commozione espressa dalla madre, dalle zie Egle ed Elia, sorelle di Eles, giunte appositamente da Roma dove esse risiedono, ad alcuni cugini di Sergio: Carla, Franco, Stefano e Dorina, oltre a Giovanna e Cecilia, amiche di famiglia, e altre persone che hanno voluto stare vicino a Eles Magnani nel giorno del ricordo più bello e commovente di Sergio, scoprendo poi il busto e la targa fatti scolpire e coniare per ricordare degnamente lo scomparso e il salone d’onore a lui intestato presso la Sezione ENS.

Oltre a Collu e al Consiglio Provinciale ENS al completo, a Francesco Bassani e Marco Gallotti, in rappresentanza dell’ENS Regionale, a Manlio Marcioni e Pietro Matera, esponenti delle storiche Associazione Benefica-Cardano e Società Sportiva Silenziosa, ai collaboratori dei diversi settori operanti in collaborazione con l’ENS, sono pure intervenute diverse personalità politiche del Comune, della Provincia e della Regione Lombardia, e funzionari del Pio Istituto Sordi, il presidente Romano Gaspari e il direttore dello stesso Istituto, Luigi Leone, rimasti tutti coinvolti nel clima emotivo.

Amedeo Tommasi, artefice del gesto di grande umanità da parte della famiglia Ridolfi, ha poi mostrato, su uno schermo, una serie di diapositive eseguite nel corso dei lavori di ristrutturazione, per fare un confronto realistico fra com’era il posto e come lo è attualmente

I congiunti di Sergio e di sua madre, Eles, hanno espresso viva ammirazione e contentezza per la decisione della signora Magnani. – nw733

Marco Lué

Spazio Sergio Ridolfi Storia dei sordi


Newsletter della Storia dei Sordi n. 733 del 27 ottobre 2009