Iscriviti: Feed RSS

Le associazioni Benefica-Cardano e Sportiva Silenziosa

Anno 1975: celebrati A Milano i cento e i cinquanta anni delle Associazioni “Benefica-Cardano” e “Silenziosa”. Riprendiamo un articolo riportato dalla “Settimana del Sordomuto” del 19 luglio 1975:

Sono stati due avvenimenti, codesti, che ci pare abbiano fatto convergere, per un lungo istante durato otto giorni, l’attenzione e l’interesse della popolazione, anche udente, verso la nostra categoria di sordi, coinvolgendo Autorità, Radio, Televisione, Giornali, Cantanti, Attori, perfino due ex campioni di pugilato, Duilio Loi e Carmelo Bossi, poi hostess dell’Alitalia, paracadutisti, uomini politici delle diverse tendenze: tutti hanno sostenuto, apprezzato e presenziato alle nostre manifestazioni.
Lo spettacolo presentato da Nuccio Costa al Palalido in favore della Società Sportiva Silenziosa, sabato 10 maggio, servì a sensibilizzare l’opinione pubblica verso quella Società fa dello Sport un mezzo d’inserimento sociale.

L’inaugurazione della rinnovata sede della stessa “Silenziosa”, il sabato seguente, presenti l’Assessore Franco Crespi, e il Consigliere comunale Colombo, ebbe per ospiti d’onore i genitori del tenente-pilota Afro Moroni, precipitato a Manfredonia nel 1959. Per onorare la memoria del figlio, codesti genitori hanno donato un’artistica targa di marmo alla “Silenziosa”, per mettere in palio in uni dei prossimi campionati nazionali che si svolgeranno a Milano, e hanno pure disposto per la concessione di una borsa di studio a uno studente sordo.

Il comm. Francesco Rubino, da molti anni Presidente onorario del sodalizio milanese e da sempre grande estimatore della “Silenziosa”, ha avuto commosse parole di elogio e di augurio per il Presidente effettivo della Società, Felice Rossi, che in pochi mesi ha saputo impostare così bene il programma organizzativo e sportivo, ben coadiuvato da tutti i membri del Consiglio Direttivo.

Quella sera, il 10 maggio 1975, al «Circolo della Stampa» di Corso Venezia, era annunciata dai giornali la conferenza del dr. Cesare Magarotto su «Il sordomuto e la sua normalizzazione alla luce dei cento anni di esperienze vissute», in riferimento al centenario dell’Associazione Benefica-Cardano”.

La conferenza di Magarotto si può sintetizzare nelle parole del Consigliere comunale Colombo: «Credevo di conoscere voi sordi e i vostri problemi, ma ho capito che ero un somaro!».
Domenica 18 maggio, infine, ecco la giornata solenne. Dopo il rito religioso officiato dal Rettore del Pio Istituto Sordomuti di Milano, Don Emilio Puricelli, si è svolto il ricevimento offerto dalle Autorità cittadine, nel salone dell’Hotel Svizzero di Piazza Cavour, dove più tardi, sull’ampio terrazzo dello stesso Palazzo, si è consumato il rinfresco e poi il pranzo ufficiale, a conclusione delle due manifestazioni.

Le Autorità cittadine, con gli Assessori Montagna e Crespi in rappresentanza del sindaco, e i Consiglieri comunali Fumagalli e Colombo, erano presenti, insieme con alcuni Dirigenti Centrali dell’ENS e della Federazione Sport Silenziosi d’Italia, fra cui i Presidenti Ieralla e Bonora, e il Segretario Generale Magarotto. Ciascuno di coloro ha espresso parole di elogio e di augurio per l’operato sociale dell’Associazione dei Sordi Italiani, sia per l’intento sociale dello Sport «silenzioso», di cui la «Benefica-Cardano» e la «Silenziosa» furono gli iniziatori e sono ancora i più validi gruppi rappresentativi.

L’impegno che le Autorità cittadine hanno solennemente assicurato di portare avanti in favore della categoria dei sordi milanesi, sarà certamente mantenuto: noi ci auguriamo solo che, sull’esempio di quanto sta avvenendo a Milano, quell’«impegno sociale» possa essere esteso a tutte le Provincie italiane, perché se l’opinione pubblica sarà adeguatamente sensibilizzata sui problemi e le necessità di noi sordi, la nostra «partecipazione» alla vita sociale, politica, culturale e scientifica non sarà più solo un miraggio, ma un traguardo anche raggiungibile.
Marco Luè

PER SAPERE DI PIU’

Benefica-Cardano

Sportiva Silenziosa

Giornata Mondiale del Sordo 2017