Iscriviti: Feed RSS

1969 – Istituto ENS per Sordi in Gallina (Reggio Calabria)

A Gallina (RC) l’Istituto che doveva essere intitolato a Ieralla

Quello sorto nel 1969 a Gallina (Reggio Calabria)  è l’ultimo Istituto scolastico fatto costruire dall’ENS al tempo in cui era un’istituzione come Ente pubblico.

L’Ente Nazionale Sordi aveva voluto aprire quella scuola per evitare che le famiglie, per fare istruire i propri figlioli sordi, dovessero mandarli in strutture che sorgevano molto lontano poiché in tutta la Calabria non c’erano strutture adeguate, a parte quella  dell’Istituto provinciale di Catanzaro, unica scuola per i sordi in Calabria).

L’iniziativa di Gallina era stata progettata dall’infaticabile funzionario dell’ENS  Domenico Catanese, che è stato Direttore, dal 1958 al 1961, dell’Istituto Professionale Femminile ENS di Reggio Calabria.

 

Il Consiglio di Amministrazione ENS, presieduto allora da Vittorio Ieralla, aveva pertanto deciso di finanziare quel progetto, sovvenzionandolo con il fondo economico  riservato alle attività associativa e di rappresentanza  dello stesso Ente per le sedi periferiche,  e costruire quella scuola che venne inaugurata con una solenne cerimonia nel  1969 a Gallina, una frazione del Comune di Reggio Calabria, nella Piazza San Francesco di Sales.

In quell’Istituto funzionava, oltre alla scuola ordinaria per gli alunni sordi, anche un “servizio di demutizzazione”  (riabilitazione logopedia) sotto la direzione del prof. Catanese.

Il servizio di cucina, quello di guardaroba  e la designazione delle maestre educatrici, erano  curate dalle Suore della Compagnia di Maria,  fondata a Verona da Antonio Provolo, che avevano stabilito una convenzione con l’ENS.

L’Istituto ENS di Gallina ospitava un buon numero di alunni e alunne provenienti dalla provincia di Reggio Calabria, da Vibo Valentia e da Cosenza, in tal modo i bambini sordi non erano più costretti ad andare in Istituti lontano dalle rispettive famiglie.  Le iscrizioni in detto Istituito erano curate dall’Ufficio Istruzione della  Sede Centrale ENS  di Roma,  che amministrava  quel complesso.

Dopo dieci anni  tuttavia, a causa della statizzazione  delle istituzioni scolastiche  anche l’attività della pedagogia speciale cominciò a subire il declino delle iscrizioni nelle scuole speciali e specializzate, anche se le scuole pubbliche non erano state preparate ad accogliere gli alunni con deficit uditivo.

Per cui, in conseguenza della nuova Legge n.641/78 l’Istituto dovette passare  sotto la giurisdizione del Comune di Reggio Calabria, mentre l’organico del personale didattico fu inizialmente confermato dal locale provveditorato agli studi per  far proseguire l’istruzione degli alunni sordi che sceglievano quella scuola,  con la vigilanza del Consiglio di Istituto, dove era inserita una  rappresentanza dell’ENS, che in realtà non aveva alcuna efficacia, finchè una successiva disposizione del Ministero P.I., a causa del numero sempre più esiguo di iscrizioni in quella scuola speciale, poiché i genitori sceglievano per i figli sordi le classi ordinarie,  fu infine decretata la soppressione di quella scuola, dirottando gli  alunni sordi nelle scuole ordinarie.

È triste pensare che quel’Istituto, costruito con il finanziamento derivato dall’economia per l’attività in favore dei sordi, è ora adibito solo a scuola ordinaria, senza più nessun sordo.

Nel 1984 l’Istituto ENS di Gallina avrebbe dovuto essere intitolato a Vittorio Ieralla, ma quel progetto è scomparso nel nulla di fatto. E col dispiacere di tutti i sordi che nella scuola di Gallina avevano creduto e progettato il futuro.

Vittorio Ieralla (centro) con i due fratelli Catanese che collaborarono nell’ENS

Franco Zatini – is98

Note di evidenza e riepilogative
1969 – Fondazione dell’Istituto ENS
1970 – Autorizzazione del Provveditorato alla scuola parificata
1972 – Nuovi servizi per la scuola: centro audiologico e servizio di riabilitazione precoce;
1978 – Statizzazione dell’Istituto ENS (L. 641/78)
1984 – Soppressione dell’Istituto
1985 – Destinazione dell’uso dell’Istituto alle persone normoudenti.

Collegamento dello stesso riferimento (da consultare altre pagine)

Ente Nazionale Sordomuti Sede Centrate di Roma
Istituto Professionale Femminile e Maschile ENS di Roma (1951)
Istituto Professionale Femminile ENS di Bologna (1953)
Istituto Professionale Femminile e Maschile ENS di Milano (1954)
Istituto Professionale Maschile ENS di Torino (1954)
Istituto Professionale di Stato “T.Pendola” di Padova (1954)
Istituto Professionale Femminile e Maschile ENS di Trieste (1954)
Istituto Professionale Femminile ENS di Cagliari  (1955)
Istituto Professionale Maschile ENS di Palermo (1955)
Scuola Media e Superiore “A.Magarotto” di Padova (1955)
Istituto Professionale Femminile e Maschile ENS di Reggio Calabria (1958)
Istituto “Donnino” di Vignale (Novara)
Scuola Media ENS per sordi di Roma (1968)
Istituto ENS per sordi di Gallina in Reggio Calabria (1969)
Istituto ENS per sordi di Marsala – Trapani  (1966)

cicerone

 «La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: storiadeisordi@gmail.com
“Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità”, ideato, fondato e diretto da Franco Zatini